Come stampare in serigrafia con inchiostro luminescente

Come stampare in serigrafia con inchiostro luminescente

Noi vorremmo proporre a un nostro cliente una stampa per l’appunto con inchiostro fosforescente e pertanto vorremmo sapere se è possibile anche con stampa offset (ho letto del vostro prodotto però per uso serigrafico) e quindi supporti cartacei e se ci sono delle norme di legge che ne regolano o limitano gli usi (per es. su packaging alimentari o farmaceutici o altro).

Silvio

Credo lei si riferisca all’ inchiostro luminescente, cioè a quel tipo di inchiostro che fa sì che le stampe, poste al buio, si illuminino di una debole luce giallo-verde. Il fenomeno dura per qualche tempo, poi si esaurisce.

Non sono al corrente di prodotti di questo tipo adatti alla stampa offset, ma immagino esistano, visto che le polveri luminescenti sono regolarmente in commercio.

Per quanto riguarda la stampa serigrafica la situazione è piuttosto semplice:

– Per la stampa su tessuto esiste l’inchiostro plastisol luminescente già pronto all’uso. Si stampa come un normale inchiostro plastisol, polimerizza a 160°C, per accentuarne l’effetto si consiglia di stampare con telaio a pochi fili (34-43 fili/cm).

– per la stampa su carta e su qualsiasi altro supporto occorre prepararsi l’inchiostro: si acquista la polvere luminescente che si aggiunge, volta a volta ,alla base trasparente dell’inchiostro più adatto al supporto.

Consideriamo un supporto cartaceo: si utilizza l’inchiostro vinilico opaco/lucido a base solvente Serimat o Serigloss, di cui si sceglie la base trasparente.
Si aggiunge alla base la polvere luminescente, in percentuali attorno al 15-20% e si stampa a basso numero di fili. L’inchiostro asciuga a temperatura ambiente.

Non conosco nel dettaglio la normativa per il packaging degli alimenti. Comunque posso osservare che l’inchiostro sta all’esterno dell’imballaggio e comunque la scheda di sicurezza del Serigloss afferma che tale inchiostro è classificato “Toys”, ed è perciò conforme alla direttiva europea per le colorazioni del giocattolo.

CPL Fabbrika è in grado di fornire sia l’inchiostro plastisol già pronto, sia i due componenti per stampa serigrafica su altri tipi di supporto.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Ecco gli accorgimenti per colorare a pennello una tshirt stampata in serigrafia Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei utilizzarlo con il pennello a mano sopra le magliette (dopo aver stampato le grafiche fatte con il telaio), per avere dei dettagl...
Il consiglio per costruirsi in casa un bromografo con i Neon UV Ho acquistato un set di 4 neon UV 18w 60cm per costruire un bromografo. Ho usato uno Starter da 220 V. Potreste inviarmi uno schema del circuito perchè non riesco a farli accendere? Abifè Lo schema del circuito dipende dal tipo di starter e di con...
Alcuni chiarimenti sul Kit per incidere i telai Vorrei avere alcune informazioni sull'articolo "Neon UV per incisione telai. Kit di 6 Pezzi" Il Kit comprende anche i cavi per collegarli? Che attacco hanno? Sono lunghi di 65 cm o 120 cm? Samuele I "neon UV per incisione telai - kit di 6 pezzi" c...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia