Come sfruttare al meglio i mezzitoni in serigrafia senza RIP

gestire i mezzitoni

Sto facendo ricerche su come sfruttare i mezzitoni nelle ombreggiature al meglio (utilizzando Illustrator, senza RIP o altro) per ottimizzare l’uso dispendioso di troppi telai ma non ho trovato nulla di illuminante. Secondo voi esiste un metodo efficace da applicare in fase di design (oltre il bitmap in PShop con frequenze di retino, ecc…)?

Marco, Bologna

In realtà quando si parla di mezzitoni e non si ha a disposizione un RIP di stampa diventa piuttosto difficile gestire la cosa da un software nato per l’uso del vettore e non del pixel…

Quindi in un certo senso la risposta è no, non esiste sistema a meno che non sia tu a costruirtelo con dei tratti, ma ti ci andrebbe gran parte della tua vita artistica.

Molti anni fa si riusciva ad “imbrogliare” Corel Draw e Freehand stampando su delle stampanti laser a bassa risoluzione, in modo che il mezzotono venisse rappresentato con una sorta di retino, senza comunque avere riferimenti precisi su frequenza e inclinazioni, passando dalle istruzioni di stampa in separazione che questi software rendevano ancora disponibili.

A oggi, soprattutto per il mondo Adobe, la stampa in mezzitoni e quindi la generazione dei retini è deputata al RIP di stampa e niente esce più direttamente dai suoi software se non in digitale: come sai non è più prevista la gestione del retino in termini di forma, inclinazione e frequenza.

Rimane (sperando che non lo tolgano nelle prossime versioni) la conversione in bitmap con un retino non proprio ipercontrollato, ma comunque utilizzabile in gran parte dei lavori serigrafici.

Il gioco quindi può diventare di esportare la parte in mezzitoni in Photoshop e riportarla in Illustrator per non perdere magari le altre informazioni create in vettoriale.

Ovvio che questo non è un argomento risolvibile in così poco spazio e poche parole, ma spero ti possa servire anche se in realtà la risposta è leggermente diversa da quella che avresti voluto avere.
Una strada in Illustrator può essere questa però: scrivi un testo o crea una capitura in nero 100%.

Quindi seleziona il testo o soggetto grafico e vai su: Effetto>Effetto Pixel>Colore mezzetinte.
Avendo colorato di nero con un valore inferiore al 100% (assicurati che gli altri 3 colori Giallo, Magenta e Cyan siano a ZERO).

Il comando ti crea un retino che potrai controllare attribuendo diversi valori: in questo caso ho dato raggio 8 Pixel e inclinazione solo al canale 4 (quello del nero ) a 45° e il gioco è (più o meno) fatto: lavora un po’ sul fattore raggio salendo o scendendo con il valore, usalo sulle ombre o sui riempimenti sfumati.

Buona sperimentazione e buon lavoro!
Angelo Barzaghi per CPL Fabbrika

COMMENTA E CONDIVIDI

Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi?

SCRIVI QUA

Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati?

PARTECIPA AL FORUM

Da poco ho fondato un piccolo marchio di abbigliamento (per ora magliette felpe e cappellini) producendo tramite terzi un centinaio...

Vorrei aprire un laboratorio per la stampa su ceramica di foto per tombe e loculi. Quali sono le tecniche di stampa...

Scrivo perché non riesco a trovare un inchiostro che mi dia una buona adesione su pannelli di polietilene. Questi pannelli...

Ho un problema da risolvere: quando ho finito di impressionare l'immagine nella tela per serigrafia e lavo con acqua tiepida,...

Foto di copertina tratta da: for-ma.net Si può serigrafare su oggetti strutturati come vasi, piatti, tazze in ceramica? Su oggetti...

Buonasera, ho stampato dei palloncini con inchiostro PC Sericom, ma quando vado a rigonfiarli la stampa si sgretola e si...

Sono un grafico di un'azienda serigafica, ho lavorato 20 anni in un'altra azienda ed avendo visto le varie lavorazioni, mi...

Volevo sapere un prodotto adatto per stampare le sacche di nylon e i sacchetti di plastica (i classici sacchetti trasparenti...

Vorrei qualche consiglio per realizzare una buona "emulsionatura" dei telai. Alfredo Ecco in sintesi i passi fondamentali per realizzare una...