Come iniziare un’attività di stampa e serigrafia ambulante

come stampare t-shirt agli eventi
Ho deciso di iniziare un’attività di serigrafia con attrezzature più professionali, (attualmente ho un banchetto da me costruito, una pistola termica, recle, telai,e altri accessori che ho comprato su CPL Fabbrika) per creare un laboratorio e fare vendita da ambulante negli eventi.
1. Quale attrezzatura di base (compreso stampante, scanner) occorre per iniziare a produrre?
2. Essendo “ignorante” in grafica, volevo dei consigli: ci sono dei corsi specifici per l’elaborazione e la preparazioni di file x stampa in serigrafia?
3. Si può fare vendita ambulante senza essere iscritti (come operatori del proprio ingegno)?

Abifè, Matera

Circa il progetto per l’attività di ambulante occorre distinguere tra:

– vendere t-shirt o altro stampate in elevate quantità con un medesimo disegno, e preparate preventivamente in laboratorio

– offrire un servizio di stampa espressa, da file del cliente o tra vari disegni proposti, da fare al momento (10-15 minuti) su ordinazione e in numero di esemplari basso, al limite anche solo un esemplare.

Nel primo caso le occorre un banco da stampa un po’ più perfezionato di quello autocostruito, magari a più di un colore. Oppure un banco Vastex.
In particolare il secondo è un banco modulare, che può crescere, aggiungendo accessori, fino a diventare una giostra una tavola quattro colori.
Per stampare agevolmente in plastisol le occorre poi una buona termopressa o, meglio, un piccolo forno.

Nel secondo caso le occorre invece, da portarsi appresso: un computer, una stampante laser, una termopressa. Il tutto può essere completato da un plotter da taglio.
Il sistema di stampa più appropriato è in questo caso il transfer laser, che consente di ottenere anche una sola stampa, in qualsiasi numero di colori, in pochi minuti. L’investimento necessario, a esclusione del computer, è di circa 900 euro.

Circa i corsi, ne vengono periodicamente tenuti nel nord Italia, a Cuneo dal serigrafo Angelo Barzaghi. Le consiglio comunque di leggere tutto ciò che riguarda la preparazione del file e la separazione dei colori nell’ottimo libro Manuale Pratico di SerigrafiaLì tutto è spiegato passo passo con foto e disegni, in modo molto chiaro.

I permessi per poter partecipare alle fiere e ai mercati: è una materia complessa e non sono in grado di darle informazioni attendibili. Le consiglio di rivolgersi a una associazione locale, (Confcommercio – CNA) dove le daranno tutta l’assistenza necessaria.

COMMENTA E CONDIVIDI

Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi?

SCRIVI QUA

Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati?

PARTECIPA AL FORUM

Quali sono gli inchiostri migliori da usare per un evento di serigrafia dal vivo su t-shirt? Ragionandoci credo che gli...

Vorrei specializzarmi nella stampa su carta con inchiostri base acqua, però nelle ultime stampe sto avendo qualche problema. L'inchiostro che...

Ho acquistato un set di 4 neon UV 18w 60cm per costruire un bromografo. Ho usato uno Starter da 220...

Volevo sapere cosa prevede la normativa attuale per il lavaggio dei telai. È necessario un depuratore oppure gli inchiostri sono...

Sono alla ricerca di un locale per avviare una piccola serigrafia. Il locale, per essere a norma, ha bisogno di...

Abbiamo un dubbio sullo smaltimento della carta sporca di inchiostri serigrafici. Noi già smaltiamo con una ditta specializzata rifiuti liquidi,...

La pompa di ricircolo mette in ricircolo solo il solvente o anche l'acqua con cui si è rigenerato il telo?...

Quali sono le misure di sicurezza ai fini della salvaguardia della salute che devono usare coloro che si occupano della...

Vorrei sapere se per aprire un'attività di stampa t-shirt è necessario avere permessi particolari. Ho letto sul vostro sito che,...