Viscosità del Plastisol e polimerizzazione

come migliorare la viscosità degli inchiostri plastisol per serigrafia
Ho notato differenze usando il Plastisol nero e il Plastisol bianco. Quello nero è morbido e si stende bene anche con una sola passata mentre quello bianco è veramente denso e si fatica a stenderlo bene sul telaio. E’ colpa del mio bianco che sta seccando o sono tutti così? Come polimerizzo il Plastisol? Io ho una mini cappa flash.

Stefano, Ferrara

Rispondo nell’ordine alle sue domande.

– Le differenze di viscosità in tutti gli inchiostri, e non solo nei Plastisol, esistono e dipendono dalle caratteristiche dei diversi pigmenti.
Per rendere più fluido il plastisol occorre conservarlo e utilizzarlo in un ambiente a circa 20°C; mescolarlo con energia prima dell’uso: è un prodotto tixotropico e il movimento brusco lo rende più fluido; se proprio occorre diluirlo poco alla volta con apposito diluente per Plastisol, che è il Plastisol Additivo 86, sempre mescolando per controllarne la viscosità.
Sicuramente il bianco, proprio a causa del pigmento, sarà sempre più denso rispetto ad altri colori.

Dove il Plastisol sotto la cappa diventa lucido, significa che è stata raggiunta la temperatura di polimerizzazione di 160°C. Dove resta opaco significa che non è riuscito a polimerizzare.
Usando a zone una piccola cappa, esattamente come fosse un phon ad aria calda, è molto difficile polimerizzare in modo costante l’inchiostro su tutta l’area di stampa.
C’è il serio rischio di scaldare troppo su alcune zone e troppo poco su altre.

Le sarebbe di aiuto un termometro istantaneo IR.
Questo strumento, utile anche con cappe grandi, con termopresse o con i forni, le dà in tempo reale la temperatura raggiunta dall’inchiostro in un punto preciso.
La distanza di 6-7 cm è corretta: richiede un tempo relativamente lungo (circa 15-20 secondi) e riduce il rischio di bruciare il tessuto.

Le consiglio comunque di muovere la cappa lentamente e uniformemente, da sinistra verso destra, fino ad avere percorso una sola volta l’intera area della stampa. Il movimento su e giù , “random” le fa gestire molto peggio l’asciugatura.
Difficile capire “a vista” se l’inchiostro è polimerizzato; il termometro, se registra la temperatura dell’inchiostro a 160°C, è invece infallibile. E’ sufficiente che l’inchiostro rimanga a 1650°C per pochi secondi.

– La termopressa rappresenta un modo sicuro per polimerizzare il Plastisol ed è usata con ottimi risultati da molti serigrafi che non vogliono ancora passare al forno.
Infatti l’azione della termopressa è perfettamente controllabile, sia per quanto riguarda il tempo, sia per la temperatura, e ripetibile in modo costante.
Se la mole di lavoro non è elevata le è sufficiente una termopressa economica con piastra da 38 x38 cm,

Se deciderà di acquistare una termopressa le indicheremo volentieri la modalità di uso più pratica ed efficace.

COMMENTA E CONDIVIDI

Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi?

SCRIVI QUA

Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati?

PARTECIPA AL FORUM

Da poco ho fondato un piccolo marchio di abbigliamento (per ora magliette felpe e cappellini) producendo tramite terzi un centinaio...

Riscontro troppi problemi sulla stampa con colori all'acqua. Ho provato tre o quattro tipi di inchiostri base acqua e asciugatura...

Ho effettuato delle stampe con inchiostro Plast PF ma dopo un paio di lavaggi la vernice si è staccata. È...

Devo stampare un disegno che prevede una striscia orizzontale di colore rosso e una scritta sopra di essa in bianco,...

Vorrei sapere se esistono dei Plastisol ultra soft e se li vendete sul vostro sito. Ho stampato molto con Texprint...

Sto riscontrando problemi con gli inchiostri bianchi (sia Textprint Mono, sia Plastisol) su tessuti scuri. Risultano decisamente molto pastosi, dopo...

Salve, sono un vostro cliente che per motivi di spazio, inquinamento e salute stava pensando di passare dagli inchiostri plastisol a...

Vi scrivo perchè abbiamo ricevuto una lamentela da parte di un nostro cliente sulla tenuta ai lavaggi di una fornitura...

Buonasera, volevo un paio di informazioni su due prodotti che ho visto sul vostro sito: Forno Vastex D-100 e Lampada...