Telai sporchi di inchiostro Plastisol dopo la stampa. E’ corretto conservarli così?

Telai sporchi di inchiostro Plastisol dopo la stampa. E’ corretto conservarli così?

Sono un grafico di un’azienda serigafica, ho lavorato 20 anni in un’altra azienda ed avendo visto le varie lavorazioni, mi sono fatta un’idea di come funziona.
Ho varie discussioni con i lavoratori di questa nuova stamperia perchè hanno un modo diverso di lavorare, tra cui la pulizia dei telai.
Loro lasciano i telai sporchi di colore plastico tutte le volte che finiscono la produzione, per poi utilizzarli alla prossima e così oggi rimontando una stampa retinata metà del disegno è scomparso.
E’ così che si fa?

Teresa, Molfetta

Diciamo che i Plastisol non asciugano mai se non sotto fonti di calore che superino almeno gli 80 gradi, pertanto il fatto di archiviare i telai senza pulirli con solvente, pur non essendo proprio corretto, ci può anche stare: ovvio che un archivio pulito ed ordinato ha il suo valore aggiunto, ma sappiamo anche che noi serigrafi siamo un po’ “pasticcioni” e ci piace spesso arrivare a sfide estreme.

Quello che comunque non dovrebbe succedere è il fatto che alcuni retini o comunque parte dell’incisione si sia persa nella stampa successiva alla archiviazione.
E’ evidente che al momento del riutilizzo occorre pulire i telai almeno sulla parte delle maglie aperte per essere certi che tutto passi, ma anche qui spesso si rischia di peccare di “approssimazione”

La risposta quindi è no, non è così che si fa, ma così purtroppo viene fatto da quasi tutti.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Tre attrezzature per iniziare a fare fotoceramica Vorrei aprire un laboratorio per la stampa su ceramica di foto per tombe e loculi. Quali sono le tecniche di stampa e le attrezzature da utilizzare? Vito, Palermo La fotoceramica richiede un'attrezzatura mista: - Una stampante ink jet con cart...
Inchiostri per Serigrafia: è vero che quelli ad acqua non resistono ai lavaggi? Da poco ho fondato un piccolo marchio di abbigliamento (per ora magliette felpe e cappellini) producendo tramite terzi un centinaio di capi totali. Ho ordinato un piccolo telaio per iniziare, ma avrei bisogno indicazioni riguardo ai migliori inchi...
Qual è un inchiostro che dia una buona adesione su pannelli in polietilene? Scrivo perché non riesco a trovare un inchiostro che mi dia una buona adesione su pannelli di polietilene. Questi pannelli dovranno essere posti all'esterno soggetti ai vari cambiamenti climatici. Stefano, Fiorano Modenese Il polietilene è effetti...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia