Come lavorare una gelatina al diazo per serigrafia

Come lavorare una gelatina al diazo per serigrafia

Ho comprato dal vostro sito l’emulsione per inchiostri a solvente. Nelle istruzioni d’uso mi è stato detto che devo “…aggiungere l’intero contenuto del flacone di Diazo all’emulsione … ed utilizzarla entro un mese”.
La mia domanda è: non c’è la possibilità di prepararne che una parte del prodotto?
È sicuro che non utilizzerò neanche 1/5 del prodotto neanche entro un mese e non vorrei dover buttar via tutto perché mi è scaduto. Mi sapreste dire cosa fare?

Rebecca

In teoria è possibile usare il diazo poco alla volta, aggiungendolo in proporzione alla poca gelatina che vogliamo preparare. Ma è assolutamente necessaria una bilancia di precisione, in grado di misurare il centesimo di grammo.
Infatti avrà potuto notare che la polvere diazo necessaria per un kg di gelatina è veramente poca, dell’ordine dei 3-5 grammi. Suddividerla ulteriormente è un’operazione davvero delicata.

Inoltre un errore nel dosaggio del diazo genera un comportamento diverso della gelatina, che diventa più o meno sensibile alla luce, e la obbliga a modificare di continuo i tempi di esposizione. Tutto sommato non è una pratica consigliabile.
Tenga conto che la gelatina sensibilizzata si conserva a temperatura ambiente per circa 1 mese, ma in frigo, ben sigillata, anche oltre i 3 mesi.

Se prevede di utilizzare poca gelatina le consiglio l’emulsione universale, già pronta all’uso, QLT : è priva di diazo, è disponibile anche in confezione da 500 gr, è garantita per 18 mesi a temperatura ambiente e, di conseguenza, molto di più se conservata in frigo. In quanto emulsione universale si comporta benissimo con gli inchiostri a solvente.
E’ un’emulsione molto rapida, reagisce bene anche con luce bianca, le consente di abbreviare molto i tempi di esposizione.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Ecco gli accorgimenti per colorare a pennello una tshirt stampata in serigrafia Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei utilizzarlo con il pennello a mano sopra le magliette (dopo aver stampato le grafiche fatte con il telaio), per avere dei dettagl...
Il consiglio per costruirsi in casa un bromografo con i Neon UV Ho acquistato un set di 4 neon UV 18w 60cm per costruire un bromografo. Ho usato uno Starter da 220 V. Potreste inviarmi uno schema del circuito perchè non riesco a farli accendere? Abifè Lo schema del circuito dipende dal tipo di starter e di con...
Alcuni chiarimenti sul Kit per incidere i telai Vorrei avere alcune informazioni sull'articolo "Neon UV per incisione telai. Kit di 6 Pezzi" Il Kit comprende anche i cavi per collegarli? Che attacco hanno? Sono lunghi di 65 cm o 120 cm? Samuele I "neon UV per incisione telai - kit di 6 pezzi" c...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia