Serigrafia ed ecosostenibilità. Un dialogo possibile?

Serigrafia ed ecosostenibilità. Un dialogo possibile?

Foto di copertina tratta da: co-hive.com

Buongiorno, vorrei rendere il mio piccolo laboratorio di serigrafia personale il più possibile ecosostenibile.
Potresti consigliarmi quali inchiostri ed emulsione utilizzare per raggiungere il mio scopo?

Simona, Fabriano

L’obiettivo è ammirevole, ma ad oggi gli strumenti a disposizione sono purtroppo limitati.
Per fortuna la normativa in fatto di nocività degli inchiostri è sempre più severa e tutti gli inchiostri in commercio, per forza di cose, sono a norma.

Ma procediamo con ordine:

– Emulsioni: di fatto la quantità di emulsione che durante lo sviluppo si libera dal telaio è veramente modesta. Tuttavia tutte le emulsioni oggi in commercio sono classificate “pericolose” secondo le normative vigenti.
A titolo di esempio le allego le schede di sicurezza delle emulsioni da noi più vendute.
L’alternativa all’uso dell’emulsione, per il serigrafo ambientalista integralista, può essere la maschera autoadesiva da intagliare a plotter e applicare sul telaio.
Ma il risultato è una matrice di stampa piuttosto debole, utilizzabile per un numero modesto di tirature.
Il prodotto utilizzabile è il nostro Mask.

– Inchiostri: come ho detto tutti gli inchiostri sono a norma, ma non per questo sono innocui; anzi, secondo la normativa vigente sono classificati come pericolosi, come le emulsioni, e quindi devono essere trattati e smaltiti con le dovute modalità. A eccezione di un inchiostro: il BioBase.
Si tratta di un prodotto nuovo, con campo di applicazione limitato, in quanto si può utilizzare soltanto su carta, cartone e legno naturale; ma è “davvero” innocuo, tanto che non richiede nemmeno scheda di sicurezza. Infatti è formulato in gran parte con sostanze dedicate all’alimentazione.

Purtroppo, per la stampa su tessuto, bisogna ricorrere agli inchiostri di formulazione classica.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Ecco gli accorgimenti per colorare a pennello una tshirt stampata in serigrafia Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei utilizzarlo con il pennello a mano sopra le magliette (dopo aver stampato le grafiche fatte con il telaio), per avere dei dettagl...
Il consiglio per costruirsi in casa un bromografo con i Neon UV Ho acquistato un set di 4 neon UV 18w 60cm per costruire un bromografo. Ho usato uno Starter da 220 V. Potreste inviarmi uno schema del circuito perchè non riesco a farli accendere? Abifè Lo schema del circuito dipende dal tipo di starter e di con...
Alcuni chiarimenti sul Kit per incidere i telai Vorrei avere alcune informazioni sull'articolo "Neon UV per incisione telai. Kit di 6 Pezzi" Il Kit comprende anche i cavi per collegarli? Che attacco hanno? Sono lunghi di 65 cm o 120 cm? Samuele I "neon UV per incisione telai - kit di 6 pezzi" c...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

,

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia