Inchiostri e filatura per la stampa su plastica, metallo e tessuti naturali

Inchiostri e filatura per la stampa su plastica, metallo e tessuti naturali

Foto di copertina tratta da: roxery-group.com

Siamo una società che opera nel campo della comunicazione e della pubblicità; disponiamo di un laboratorio digitale, ma nel periodo natalizio avremmo necessità di realizzare gadget in tecnica serigrafica.
Quali inchiostri sono adatti alla stampa serigrafica su materiali plastici, metallo e tessuti naturali? Come ci si regola con i fili dei telai?

Massimo

Per serigrafare su oggetti plastici si usano inchiostri a base solvente.

Premesso che l’ultima decisione in fatto di filatura dipende dalle caratteristiche del disegno da riprodurre, in media si utilizzano telai tesati a 77 fili/cm.
Naturalmente, se il disegno comprende scritte piccole e dettagliate o linee molto sottili, si può arrivare a 90-100 fili/cm.
Gli inchiostri a base solvente, almeno in linea teorica, sono stampabili anche a 120 fili/cm, ma in pratica con filature così fitte si rischia frequentemente di otturare le maglie del telaio, con relative interruzioni nella lavorazione e pulizia del telaio.

Per i metalli non cambia nulla rispetto alle plastiche.

Per quanto riguarda la stampa su tessuto, la scelta della filatura dipende soprattutto dal tipo di inchiostro utilizzato: se si tratta di plastisol si stampa fino a 90 fili/cm. Con questa filatura si riproducono benissimo anche immagini con sfumature di colore, quindi si possono usare i retini.
Se, invece, stampiamo con inchiostri a base acqua, non conviene andare oltre i 55 fili/cm; il motivo è che l’inchiostro a base acqua tende facilmente a otturare le maglie del telaio.

Gli inchiostri a base acqua sono adatti soltanto ai tessuti naturali.
Gli inchiostri plastisol, molto più agevoli da stampare, necessitano però assolutamente di polimerizzare alla temperatura di 160°C. Si ottiene ciò al minimo con una termopressa; oppure, per produzioni elevate, con un piccolo forno IR a tappeto.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Ecco gli accorgimenti per colorare a pennello una tshirt stampata in serigrafia Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei utilizzarlo con il pennello a mano sopra le magliette (dopo aver stampato le grafiche fatte con il telaio), per avere dei dettagl...
Il consiglio per costruirsi in casa un bromografo con i Neon UV Ho acquistato un set di 4 neon UV 18w 60cm per costruire un bromografo. Ho usato uno Starter da 220 V. Potreste inviarmi uno schema del circuito perchè non riesco a farli accendere? Abifè Lo schema del circuito dipende dal tipo di starter e di con...
Alcuni chiarimenti sul Kit per incidere i telai Vorrei avere alcune informazioni sull'articolo "Neon UV per incisione telai. Kit di 6 Pezzi" Il Kit comprende anche i cavi per collegarli? Che attacco hanno? Sono lunghi di 65 cm o 120 cm? Samuele I "neon UV per incisione telai - kit di 6 pezzi" c...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

,

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia