Come stampare in serigrafia su una superficie curva rigida. E quale inchiostro usare?

Come stampare in serigrafia su una superficie curva rigida. E quale inchiostro usare?

Dovrei stampare delle grafiche e dei testi nella parte interna di un arco in legno, quindi una superficie curva rigida.

Esiste una tecnica di stampa adatta a questo tipo di situazione? Il legno dell’arco è multistrato flessibile, quindi potrei anche pensare di stamparlo quando è ancora piano, ma la vernice subirebbe danni nella piegatura di questo?

Marco

La stampa serigrafica su superfici concave è una pratica veramente complicata e richiederebbe telai con cornice curva, del medesimo raggio dell’oggetto da stampare.
Ottenere cornici tesate di questo tipo è difficile e costoso: sicuramente un processo non standardizzabile.

Perciò le consiglio di stampare questi oggetti quando sono ancora in piano; in questo caso potrà utilizzare normali telai serigrafici piani, della filatura e della dimensione necessarie.

Riguardo all’inchiostro e alla sua capacità di piegarsi, occorre soltanto che lo strato di inchiostro depositato non sia eccessivo.
I soliti 20 micron di spessore di inchiostro depositato (spessore medio che si ottiene stampando con un telaio a 55 fili) si riducono ulteriormente usando inchiostri a base solvente per legno (il solvente evapora e lascia solo il residuo secco).
Lo spessore residuo seguirà piuttosto bene la curvatura della superficie che, tra l’altro, non mi pare molto accentuata.

Riassumendo:
.- Risolve il suo problema stampando in piano e piegando successivamente a inchiostro bene asciutto
– utilizzi telai a 55 fili o a filatura superiore
– usi un inchiostro vinilico a base solvente come il Serimat

Piuttosto occorre verificare se lo smalto nero con cui è stato coperto il legno è compatibile con l’inchiostro Serimat. Se il Serimat non fosse compatibile, sarà sufficiente scegliere un altro inchiostro a base solvente più idoneo, ma i termini della questione non cambiano.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Tre consigli per un corretto utilizzo dell’inchiostro a base solvente per serigrafia Devo acquistare una tipologia di colore per l'utilizzo su superficie di alluminio verniciate a polveri e cotte successivamente in forno. L'inchiostro a base solvente Epoxery può fare al caso mio? Inoltre ho bisogno anche di un prodotto per lavare ...
Tutto ciò che ti serve per personalizzare racchette da beach tennis Vorrei personalizzare (con loghi e disegni) delle racchette da beach tennis in legno. Vorrei sapere qual è la miglior tecnica per farlo e quali sono le vernici e le attrezzature necessarie. Fabrizio, Torino Se il numero di stampe per ogni disegno è...
Un buon metodo per fare aderire gli inchiostri a solvente per serigrafia Vorrei personalizzare cuscini da mare e tagliandi porta assicurazione. Bisogna usare un inchiostro a base solvente? Esiste un catalizzatore per aumentare l'adesione? Ho fatto una prova e, una volta stampato in serigrafia con inchiostro vinilico, d...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

,

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia