Come stampare in serigrafia t-shirt, cappellini e k-way

Salve sono il prete della parrocchia di S. Severino con i chirichetti stiamo formando una squadra ma abbiamo bisogno di alcuni indumenti ora il problema consiste nel stampare su questi indumenti vi chiediamo gentilmente alcuni consigni: dobbiamo stampare su t-shirt verdi 135 gr cotone in giallo su dei cappelini verdi sempre in giallo e su dei keyway verdi sempre in giallo. Volevo sapere se un telaio in metallo 37×52 a 55 fili vada bene per tutte e tre le stampe o se ci sono dei problemi e quindi prendere qualche telaio con dei fili i più se si quali e per quali tessuti. L’inchiostro che mi serve per la t-shirt i cappelli e per i keywai quali sono (in che dose va usata sul telaio dovrò metterne circa 100 g?)  che recla mi consiglia di usare? Quale gelatina per incidere il telaio dovrei usare? Quale solvente per toglierlo e fare un nuovo disegno da capo? Spero di essere stato chiaro magari una volta che mi elenca i prodotti da usare per i rispettivi tessuti se mi lascia il suo contatto e-mail posso fare direttamente l’ordine senza dover andare a ricercare i prodotti con la paura di sbagliare. Grazie infinitamente.

Raffaele, S.Severino

Per le t-shirt vanno bene i telai 37×52 a 55 fili e vi occorre l’inchiostro Texprint mono a base acqua. Per i cappellini occorrono gli appositi telai metalici flessibili per cappellini, sempre con tela a 55 fili. Vi occorre anche un accessorio per la stampa dei cappellini, su cui montare i telai flessibili. Tale accessorio si può montare sul banco di stampa delle t-shirt. Per i tessuti sintetici (cappellini, k-way) non va bene l’inchiostro a base acqua: vi occorre il Quasar Nyloflex, a base solvente. Quanto metterne sul telaio? A sufficienza per coprire il disegno, durante la passata, con uno strato spesso circa 5 mm. La racla adatta ha durezza media (75 shore) e impugnatura in legno. Se stampate lo stesso disegno sia con inchiostri a base acqua, sia con inchiostri a base solvente, conviene usare una gelatina universale, come lo Screen Sol 400 Blu. Per eliminare la gelatina già incisa e utilizzare nuovamente il telaio con un diverso disegno si usa il recuperante Strippaggio Emulsione Liquido. Può fare l’ordine con una e-mail a fabbrika@cplweb.it; se ha qualche dubbio può telefonarci allo 019 481502.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Serigrafia. Se l’inchiostro ad acqua non tiene sulle maglie Mi è successo di riscontrare dei problemi sulla tenuta al lavaggio di alcune t-shirt stampate con inchiostro Texprint ad acqua di colore bianco (su base scura). Ho riscontrato il problema solo su alcuni pezzi in modo casuale, quindi fatico a capire q...
Ecco gli accorgimenti per colorare a pennello una tshirt stampata in serigrafia Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei utilizzarlo con il pennello a mano sopra le magliette (dopo aver stampato le grafiche fatte con il telaio), per avere dei dettagl...
Serigrafia. 5 Consigli per stampare con inchiostri ad acqua quando fa caldo Ho acquistato da voi l'inchiostro Texprint Mono per serigrafia. Il problema è che, soltanto dopo due stampe, le altre cominciano ad uscire sbiadite, il colore si secca sul telaio: ha qualche consiglio? Ho ipotizzato che il colore si secchi per il t...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

, , , ,

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia