Come pulire e recuperare un telaio da serigrafia

Come pulire e recuperare un telaio da serigrafia

Salve. Ho iniziato da poco ad occuparmi di serigrafia in seguito all’acquisto da un collega che ha chiuso la ditta di una giostra serigrafica, un bromografo e un forno. Attualmente ho acquistato da voi dei telai, l’emulsione universale QLT e qualche altro prodotto tipo spatole, fogli per incisione telai ecc.Al momento sto utilizzando degli inchiostri Plastisol della Grafco che ho ritirato insieme all’attrezzatura ma preferirei acquistare tutto dallo stesso fornitore per evitare di spendere di più in spedizioni che sui prodotti che mi servono. Volevo se possibile un po’ di chiarimenti (e soprattutto consigli) sui vari prodotti da acquistare insieme ai vostri inchiostri Plastisol, quindi che diluenti prendere per ammorbidire l’inchiostro e pulire il telaio dopo la stampa (o anche durante quando la grafica si sporca). Inoltre ho fatto alcuni conti e secondo me c’è poca convenienza a strippare i telai perchè si perde troppo tempo a cancellarli rispetto al costo di un telaio. Però nel caso volessi cancellarne qualcuno (per esempio, uno nuovo che non mi si è inciso bene), che prodotti mi consiglia di acquistare (la gelatina è la QLT). Grazie Cordiali saluti

Mirko, Sondrio

Le rispondo nell’ordine:

– Normalmente il plastisol si usa così come si estrae dal barattolo e non c’è bisogno di alcuna diluizione. La viscosità dell’inchiostro si riduce da sola (l’inchiostro diventa più fluido) semplicemente muovendolo con la racla o mescolandolo con energia nel barattolo. Tuttavia, se per vari motivi si desidera un inchiostro più liquido, si può utilizzare qualche goccia dell Additivo 86, che è il tipico fluidificante per il plastisol.

– Per pulire i telai dopo la stampa c’è il Solvente Pulizia Telai 51: si tratta di un solvente molto interessante, in quanto non è infiammabile, ha una temperatura di evaporazione molto elevata, quindi è poco aromatico; e, elemento forse più importante di tutti, non è nocivo per l’utilizzatore.

– Per strippare pochi telai conviene utilizzare lo strippaggio Emulsione Sali in confezione da 100gr: sciolti in acqua danno 5 litri di prodotto pronto all’uso, con cui si recuperano circa 30-40 telai. Il prodotto, se conservato in tanche di plastica, non ha scadenza.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Alcuni chiarimenti sul Kit per incidere i telai Vorrei avere alcune informazioni sull'articolo "Neon UV per incisione telai. Kit di 6 Pezzi" Il Kit comprende anche i cavi per collegarli? Che attacco hanno? Sono lunghi di 65 cm o 120 cm? Samuele I "neon UV per incisione telai - kit di 6 pezzi" c...
Serigrafia: l’emulsione adatta per incidere i telai con la luce del sole Quale emulsione è adatta per incidere il telaio con la luce del sole? Gabriele L'esposizione con luce solare è sicuramente possibile, ma sarà piuttosto difficile tare il tempo di esposizione, in quanto la luce solare è molto variabile. Le consig...
Facciamo chiarezza sui tempi di esposizione di un telaio serigrafico con luce alogena Ho una luce alogena da 500W e ho utilizzato l’emulsione a Diazo Screen Sol RM Blu. Qual è il tempo giusto di esposizione e la distanza del telaio? Nicola Premetto che la luce alogena da 500 W (luce bianca) non è la sorgente di illuminazione più ada...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

,

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia