Fare quadricromia con inchiostri a base acqua

Fare quadricromia con inchiostri a base acqua

Come si stampa la quadricromia a base acqua con fondino? A quanti fili per i telai, e se e’ possibile asciugare i capi con una pressa anziche’col forno per ottenere un effetto duraturo. grazie per la risposta

Marianna, Bisceglie

La quadricromia con inchiostri a base acqua si riesce a fare solo con la linea Modatex che, appunto, ha in gamma i colori per quadricromia:
– giallo europa
– blu o cyan europa
– magenta europa
– nero (è il medesimo nero che va bene per le normali stampe a colori piatti)

I telai dovranno essere tesati a 77 fili, in quanto questo è il limite massimo di filatura per gli inchiostri a base acqua.
Il fondino bianco può essere stampato a 55 fili, ma le più recenti tendenze fanno consigliare il 77 fili anche per il fondino; e, in più, è bene che il fondino sia retinato anziché piatto uniforme.

CPL Fabbrika è comunque in grado di preparare l’impianto di stampa adatto e inciso sui vari telai.

Per l’asciugatura può andare bene la pressa, ma a questo punto mi sorge spontanea una domanda: se è in possesso di una termopressa, per quale motivo vuole realizzare la quadricromia con gli inchiostri all’acqua?

Infatti la pressa le consente di polimerizzare il palstisol, che è molto più adatto alla quadricromia rispetto agli inchiostri ad acqua; soprattutto perché nei tempi morti tra una stesa di colore e la successiva, con asciugatura intermedia, non esiste il rischio che l’inchiostro le si ascughi sul telaio, come invece rischia di succedere con gli inchiostri all’acqua.
Inoltre i plastisol possono essere stampati a 90 fili e oltre, con conseguente maggiore definizione dell’immagine.
In questo caso il fondino sarà a 90 o a 77 fili.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Serigrafia. Se l’inchiostro ad acqua non tiene sulle maglie Mi è successo di riscontrare dei problemi sulla tenuta al lavaggio di alcune t-shirt stampate con inchiostro Texprint ad acqua di colore bianco (su base scura). Ho riscontrato il problema solo su alcuni pezzi in modo casuale, quindi fatico a capire q...
Ecco gli accorgimenti per colorare a pennello una tshirt stampata in serigrafia Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei utilizzarlo con il pennello a mano sopra le magliette (dopo aver stampato le grafiche fatte con il telaio), per avere dei dettagl...
Le lamine tengono al lavaggio a secco? Le lamine tengono al lavaggio a secco? Luca Le lamine tengono al lavaggio a secco nel senso che la colla che le trattiene al tessuto non si stacca. Tuttavia occorre considerare che la superficie della lamina è molto delicata: infatti, se lavata in...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia