Tecnica della corrosione per la stampa su t-shirt

salve, ho visto che avete i colori a corrosione. vi chiedo cirtesemente se abbiate una scheda tecnica o se possiate spiegarmi il loro funzionamento, ne ho sentito parlare e vorrei sperimentarli. volevo piu’ che altro sapere se necessitano di forno oppure no. colgo l’occasione per porvi un altra domanda: solitamente utilizzo i vs colori texprint mono ad acqua. ho visto che ora avete un nuovo tipo di colore ad acqua, bicomponente che non necessita di passaggio in forno. e’ migliore del texprint?

uantom

Le mando al più presto la scheda tecnica del prodotto “Texprint corrosione”. In generale, la corrosione si fa sui tessuti tinti in modo “corrodibile”: sono tessuti cotone o misto cotone.

Il prodotto consiste in una base  incolore, a cui si aggiunge al momento dell’uso la polvere corrodente, nelleproporzini dovute, e, se si desidera, il colorante concentrato. Poi si stampa come un normale inchiostro. La cottura in forno provoca lo sbiancamento del colore del tessuto e la sua pigmentazione con il nuovo colore. Non è possibile usare il prodotto senza il forno o, quantomeno, senza una sorgente di calore a 150°C . Qualcuno usa la pistola termica: il procedimento è possibile ma è lungo e poco controllabile.

 

Il nuovo colore a base acqua, il Modatex, asciuga a temperatura ambiente esattamente come il Texprint Mono. Abbiamo verificato che, se usato correttamente, è più resistente ai lavaggi e dura di più nel barattolo, senza degradare. Il Texprint Mono, per contro, ha una discreta tenuta anche su tessuti a lui (almeno in teoria) non adatti, come certi sintetici; dove il Modatex, invece, non ha affatto tenuta; il Modatex sviluppa tutta la sua adesione sui supporti per cui è stato progettato: cotone e misto cotone.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Ecco gli accorgimenti per colorare a pennello una tshirt stampata in serigrafia Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei utilizzarlo con il pennello a mano sopra le magliette (dopo aver stampato le grafiche fatte con il telaio), per avere dei dettagl...
Le lamine tengono al lavaggio a secco? Le lamine tengono al lavaggio a secco? Luca Le lamine tengono al lavaggio a secco nel senso che la colla che le trattiene al tessuto non si stacca. Tuttavia occorre considerare che la superficie della lamina è molto delicata: infatti, se lavata in...
Si può stampare su tessuto senza una stampante né una pressa a caldo? Sono un artigiano alle prime armi, dovrei stampare su tessuto tipo raso lucido alcuni disegni con soggetti diversi. Alcuni sono scritti, altri sono fotografie. Non ho una stampante né una pressa a caldo. Come posso fare? Vincenzo, Salerno È impossi...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

,

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia