Inchiostri a solvente e inchiostri all’acqua da serigrafia. Differenze e impiego.

Inchiostri a solvente e inchiostri all’acqua da serigrafia. Differenze e impiego.

Qual e’ la differenza fra inchiostri ad acqua e quella a solvente e loro impiego.
Le emulsioni universali sono pronte all’uso?

Gianluca

Gli inchiostri a base acqua, per lo più acrilici, hanno una perfetta adesione su tutto ciò che contiene cellulosa, perciò su tessuti di cotone e su carta o cartoncino. Il loro diluente è l’acqua e contengono minime o nulle quantità di altri solventi, perciò non emettono odori sgradevoli o nocivi.

Gli inchiostri a base solvente aderiscono su altri materiali, come pvc, ABS, poliolefine in genere e perfino metalli, ceramica e vetro. Ne esistono di vari tipi, ognuno dei quali con solventi in grado di aggredire materiali specifici. Sono per lo più aromatici, in quanto i solventi che contengono evaporano a temperature relativamente basse.
Dal punto di vista pratico: il serigrafo dotato di media attrezzatura stampa con successo su cotone e misto cotone con inchiostri a base acqua; stampa su tessuti in poliestere con specifico inchiostro a base solvente Nyloflex.

Normalmene le emulsioni, per diventare fotosensibili, devono essere completate con la polvere diazo, da sciogliere dopo l’acquisto. La polvere diazo è in un bottiglino o in una busta e accompagna ogni barattolo di emulsione.

L’emulsione universale QLT è un’eccezione: non prevede l’aggiunta di polvere diazo ed è pronta all’uso. A causa di questo risulta meno resistente con gli inchiostir a base acqua: non è garantita per più di 100 tirature. Con tutti gli altri inchiostri non presenta alcuna differenza rispetto alle emulsioni diazo.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Ecco gli accorgimenti per colorare a pennello una tshirt stampata in serigrafia Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei utilizzarlo con il pennello a mano sopra le magliette (dopo aver stampato le grafiche fatte con il telaio), per avere dei dettagl...
Serigrafia. 5 Consigli per stampare con inchiostri ad acqua quando fa caldo Ho acquistato da voi l'inchiostro Texprint Mono per serigrafia. Il problema è che, soltanto dopo due stampe, le altre cominciano ad uscire sbiadite, il colore si secca sul telaio: ha qualche consiglio? Ho ipotizzato che il colore si secchi per il t...
Tre consigli per un corretto utilizzo dell’inchiostro a base solvente per serigrafia Devo acquistare una tipologia di colore per l'utilizzo su superficie di alluminio verniciate a polveri e cotte successivamente in forno. L'inchiostro a base solvente Epoxery può fare al caso mio? Inoltre ho bisogno anche di un prodotto per lavare ...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

, ,

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia