Gratta e Vinci. Come ottenerli in serigrafia e quale costo per l’attrezzatura

stampare scratch off e gratta e vinci in serigrafia


Quanto verrebbe a costare l’attrezzatura per stampare gli scratch-off?

Roberto

Il costo dell’attrezzatura per ottenere la stampa scratch off, tipica dei gratta e vinci, dipende da tantissime variabili, ma soprattutto da quale parte di attrezzatura già si possiede e da quali fasi di lavorazione si vogliono compiere in modo autonomo.

Per fare chiarezza è meglio descrivere brevemente il procedimento con cui si ottengono le tacche di colore scratch off (per lo più di colore bianco, argento od oro)

– Il supporto cartaceo di partenza normalmente è un foglio di carta o cartoncino con stampa offset o digitale in quadricromia. Questa fase viene svolta da un normale stampatore offset o digitale.

L’effetto scratch off richiede che la superficie di partenza sia verniciata UV.  Solo in questo modo l’adesione delle tacche scratch off sarà limitata e sarà possibile grattarle via. La verniciatura UV può essere eseguita nella stessa macchina offset, debitamente attrezzata, oppure si ottiene in serigrafia, con macchina manuale o automatica, grande o piccola, a seconda delle quantità da stampare. L’accessorio comune a tutte le macchine per verniciatura UV è comunque un forno UV in linea alla macchina.
Il forno UV è una attrezzo costoso, e i modelli più piccoli hanno un costo attorno agli 8000 euro. Le macchine serigrafiche, invece, se piccole e manuali , hanno costi dell’ordine di poche centinaia di euro.

La stampa finale delle tacche scratch off si esegue in serigrafia, anche con piccoli banchi manuali, e utilizzando normale inchiostro vinilico opaco. Poiché l’inchiostro vinilico è incompatibile con la vernice UV, è così che si ottiene quella modesta aderenza che consente di grattare via le tacche.

Di norma il serigrafo che stampa scratch off si occupa soltanto dell’ultima fase di stampa, partendo da stampati già verniciati UV.
In questo caso il costo dell’attrezzatura è modesto, in quanto è suffficiente un banco, anche manuale, del formato compatibile con quello dei fogli da stampare. Come detto più sopra, questa parte di attrezzatura costa poche centinaia di euro.

Se, invece, il serigrafo intende ottenere autonomamente la verniciatura UV, allora deve investire, come detto sopra, circa 8000 euro per il forno.
Secondo la mia conoscenza, non esistono scorciatoie o metodi alternativi.

Erano in produzione, tempo fa, colori scratch off che a detta del fabbricante non richiedevano verniciatura UV di fondo, ma troppo spesso aderivano al supporto troppo bene, e l’effetto scratch off veniva vanificato.

COMMENTA E CONDIVIDI

Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi?

SCRIVI QUA

Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati?

PARTECIPA AL FORUM

Vorrei personalizzare cuscini da mare e tagliandi porta assicurazione. Bisogna usare un inchiostro a base solvente? Esiste un catalizzatore per...

Vorrei aprire un laboratorio per la stampa su ceramica di foto per tombe e loculi. Quali sono le tecniche di stampa...

Per stampare il poliestere uso Texilon ma tende a sbiadire. C'è un altro inchiostro che possa sostituirlo? Franca, Avellino L'uso...

Volevo realizzare delle scritte colorate su due copertoni di bicicletta. La serigrafia può essere una soluzione? Roberto, Cinisello Balsamo Questo è...

Dovrei stampare su mdf laccato bianco  e vorrei sapere se fosse possibile farlo e con quali attrezzature e con quale...

Scrivo perché non riesco a trovare un inchiostro che mi dia una buona adesione su pannelli di polietilene. Questi pannelli...

Vorrei realizzare stampe su feltro di lana di pecora fatto a mano. Per stampare, utilizzo dei timbri in legno, piombo...

Vorrei sapere con quale prodotto (inchiostro/additivo) posso ottenere l'effetto rilievo nella serigrafia su pelle. Federico L'effetto rilievo si ottiene esclusivamente...

Stampo delle grafiche grandi sugli skateboard, usando inchiostro serigrafico Serigloss. Non riesco mai a stampare sfumature e linee fini o...