Usare la carta trasparente per produrre pellicole da serigrafia con una stampante ink jet

Usare la carta trasparente per produrre pellicole da serigrafia con una stampante ink jet

Buongiorno, vorrei usare la mia inkjet epson stylus photo 2100 per produrre le pellicole per impressionare poi il telaio. Questa stampante permette di utilizzare il rotolo e ho visto che voi vendete rotoli di pellicola. Mi è stato detto che dovrò sia usare inchiostri speciali che non reagiscono agli UV oltre che un sfotware RIP per densificare i neri e i retini. Ho raccolto molte informazioni a riguardo ma risultano un po’ confuse, perciò desidererei un suo intervento per fare un po’ di ordine e capire davvero come posso utilizzare la mia inkjet per stampare pellicole. Grazie. PS: la stampante ne risentirà di questo particolare utilizzo (maggiore usura, possibili danni, …)?

Flavio, Milano

– Dalla scheda tecnica della Epson 2100 non mi risulta che accetti i rulli di pellicola, ma solo vari formati fino all’A3 Plus. Ciò non costituisce tuttavia un problema, in quanto la pellicola trasparente, adatta alle ink jet, è da noi fornita non solo in rotolo, ma anche nei formati A4 e A3.

Non è vero che occorre dotare la stampante di inchiostri particolari, per poter usare il film trasparente: questo film è trattato in modo da poter accettare i normali inchiostri a pigmento di tutte le stampanti ink jet.

E’ vero che per ottenere un nero coprente, adatto all’incisione dei telai serigrafici, occorre un apposito RIP da installare sul computer che gestisce la stampante. Si tratta del RIP ACCURIP, visibile e scaricabile come demo alla pagina del nostro sito. Il problema è capire se questo RIP è compatibile con l’Epson 2100, che non figura nell’elenco delle stampanti con questo compatibili .
Direi che la soluzione migliore è scaricare gratuitamente la demo e fare una prova.

E’ da escludere che la stampante, se utilizzata per la produzione di pellicole, sia sottoposta a particolare usura. Semplicemente, usando il RIP, vengono utilizzate solo le cartucce del nero, che ovviamente si consumano prima. Le altre cartucce devono tuttavia essere sempre presenti per consentire il funzionamento della stampante e per i periodici cicli di pulizia delle testine di stampa.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

I consigli per preparare le pellicole per serigrafia in casa Sono un "elettronico" e realizzo in proprio i circuiti stampati con il metodo della fotoincisione. Mi trovo a dover stampare dei master su supporto trasparente. La stampa con raggi UV avviene in positivo pertanto il disegno deve avere la parte in ner...
Come incidere un telaio con una gelatina senza diazo Mi è stato regalato tutto l'occorrente per la stampa serigrafica, tra cui due telai da 55 e 77 fili e come prodotto per l'emulsione la SceenSol SH One. Nonostante i mille tentativi e due telai ritelati, non ne vengo a capo. Ho un faretto alogen...
Come scegliere il giusto retino per la stampa serigrafica Faccio serigrafia da 15 anni e il punto critico e sempre lo stesso: la stampa di retini che molto spesso sono o troppo pieni o con effetto moirè! Stampo sempre su materiali lisci (lorica). Mi può dare qualche consiglio? Cristian, Covolo di Pederobba...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia