Cominciare a orientarsi nel mondo della serigrafia

Cominciare a orientarsi nel mondo della serigrafia

Ciao ho deciso da un po’ di tempo di entrare in questo fantastico mondo che è la serigrafia mettendo su un piccolo laboratorio. Vorrei acquistare gelatine e inchiostri per la mia sperimentazione. Stampare almeno 10 magliette da cominciare a far vedere. Poichè pero sono in una fase dove ancora non conosco bene questi materiali arrivando sul sito mi perdo nei vari tecnicismi del prodotto. Ecco la mia domanda potrebbe essere questa. Qual è la differenza tra i vari inchiostri ad acqua a solvente ecc? E invece tra le varie gelatine? Quando è che che si usa una piuttosto che un altro? Mi consigliereste un inchiostro da acquistare per la mia sperimentazione. Grazie

Valerio, Roviano

Un buon metodo per entrare gradatamente nei “vari tecnicismi del prodottto” è quello di frequentare il nostro forum o il nostro blog sul quale quasi ogni giorno pubblichiamo domanda e risposte tecniche sulla serigrafia e la stampa; in questo modo diventa più facile capire quando è meglio usare un inchiostro all’acqua, piuttosto che un plastisol, piuttosto che un inchiostro a base solvente.
In estrema sintesi, per la stampa di magliette si sceglie tra due tipi di inchiostri: quelli a base acqua, e i plastisol.

Gli inchiostri a base acqua possono asciugare anche a temperatura ambiente, ma tendono ad asciugare anche sul telaio e perciò richiedono tecniche di stampa appropriate. Gli inchiostri plastisol si stampano con maggiore faciltià, ma per polimerizzare richiedono una temperatura di 160°C, che si raggiunge con attrezzi idonei, quali cappa flash, termopressa, o forno IR.

Ogni tipo di inchiostro richiede l’emulsione adatta, ma con le emulsioni universali si supera il problema: una sola emulsione serve a stampare tutto.

Per iniziare a sperimentare il consiglio è acquistare uno dei nostri kit, e in particolare il Kit Prova T-Shirt, il Kit Stampa T-Shirt, oppure il Kit T-Shirt Plus: tutti contengono, a diversi livelli, il minimo indispensabile per iniziare a stampare, oltre a un indispensabile manuale pratico di serigrafia, che dà risposta ai comuni interrogativi di chi inizia.

Ogni kit conitiene anche una campionatura di inchiostri a base acqua, nei vari colori.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Ecco gli accorgimenti per colorare a pennello una tshirt stampata in serigrafia Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei utilizzarlo con il pennello a mano sopra le magliette (dopo aver stampato le grafiche fatte con il telaio), per avere dei dettagl...
Il consiglio per costruirsi in casa un bromografo con i Neon UV Ho acquistato un set di 4 neon UV 18w 60cm per costruire un bromografo. Ho usato uno Starter da 220 V. Potreste inviarmi uno schema del circuito perchè non riesco a farli accendere? Abifè Lo schema del circuito dipende dal tipo di starter e di con...
Serigrafia: la normativa per il lavaggio dei telai Volevo sapere cosa prevede la normativa attuale per il lavaggio dei telai. È necessario un depuratore oppure gli inchiostri sono ecocompatibili? Maurizio Gli attuali inchiostri serigrafici, di qualsiasi marca e tipo, non sono ecocompatibili e perci...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia