Consigli per iniziare a stampare in serigrafia

Consigli per iniziare a stampare in serigrafia

Salve sig. Franco, sono Mauro Favaron di Padova sono tornato in Italia, se per cortesia mi puo rispondere in modo da farvi l’ordine. Come le avevo scritto ho fatto qualche lezione in Colombia dove mi trovavo. Ecco alcune domande:

1) devo stampare con colori ad acqua su cotone, e su licra elastizizzata, che tipo di tela mi consiglia per costruire i telai, o avete gia dei telai preparati?  2) Il colore fotosensibile che si mette di base, che poi esposto alla luce, si indurisce lasciando solo il disegno del lucido, come si chiama?  3) Per lavare il telaio e quindi recuperarlo per altre incisioni come si chiama il solvente sia per eliminare la base indurita per stampa ad acqua, che per stampa a base di prodotti plastici? 4) Che colori ad acqua esistono? 5) Come comprare on line da voi, e pagamenti accettati. 6) Qua in Colombia ho visto che stampano anche con dei colori non ad acqua, che poi vengono asciugati con una pressa, e col calore, e si gonfiano di circa uno o due millimetri, creando sulla maglietta un effetto straordinariamente lucido, e riflettente, oppure creando un effetto velluto, e toccandolo sembra di accarezzare del velluto, si trovano anche da noi? come devo fare per stampare con questo tipo di colore?

Mauro, Padova

– La stampa su cotone con inchiostri a base acqua è perfettamente possibile. Gli inchiostri adatti possono essere i nostri Texprint Mono o i nostri Modatex, più professionali. per questi inchiostri la tela più adatta è la 55 fili/cm.
La tela si vende a metro lineare e la trova con i prezzi dul nostro sito.

Per la stampa su lycra elasticizzata gli inchiosti all’acqua non sono adatti in quanto troppo rigidi e tendenti a spaccare quando la lycra va in tensione. Meglio inchiostri plastisol additivati con additivo E (elasticizzante).
Trova i plastisol, in due marche e in vari colori con i relativi additivi.
Questi inchiostri induriscono solo se portati a 160°C di temperatura, con appositi attrezzi (pressa, cappa, forno).

Per emulsionare il telaio e renderlo fotosensibile, e quindi inciderlo, si stende sul telaio stesso un sottile strato di emulsione. Ne abbiamo di vari tipi, a seconda degli inchiostri utilizzati. Le emulsioni che consigliamo sono comunque le universali, che vanno bene con qualsiasi tipo di inchiostro.

Dopo la stampa l’inchiostro si toglie dal telaio con:
– se è ad acqua, con semplice acqua;
– se è plastisol o solvente, con Solvente Pulizia Telai51.

Se, invece, si vuole eliminare la vecchia emulsione e re-incidere il telaio con un nuovo disegno, allora occorre un prodotto di strippaggio, come lo Strippaggio Emulsione Sali.

– I nostri inchiostri ad acqua Texprint Mono  sono in confezioni da 1 kg e 0,5 kg.
I nostri inchiostri ad acqua Modatex sono in confezioni da 1 kg.
Tutti possono asciugare a temperatura ambiente, anche se riscaldandoli con termopressa, capppa flash, phon o forno ne accelera molto l’indurimento e ne migliora la resistenza ai lavaggi.
Per conoscere i dettagli può scaricare liberamente le rispettive schede tecniche dal nostro sito.

Si può acquistare on line da CPL Fabbrika usando il carrello del sito, oppure inviando una semplice email con l’elenco di quanto necessita. Noi invieremo velocemente un preventivo e a preventivo apporvato una conferma d’ordine. I pagamenti accettati sono: contrassegno, cartadi credito, Pay Pal, bonifico anticipato.

– Si tratta di effetti speciali ottenuti con inchiostri plastisol. In particolare l’effetto rigonfio si ottiene aggiungendo a del normale plastisol l’additivo rigonfiante. I nostri plastisol sono venduti in confezioni da 1 kg e 0,5 kg.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Ecco gli accorgimenti per colorare a pennello una tshirt stampata in serigrafia Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei utilizzarlo con il pennello a mano sopra le magliette (dopo aver stampato le grafiche fatte con il telaio), per avere dei dettagl...
Il consiglio per costruirsi in casa un bromografo con i Neon UV Ho acquistato un set di 4 neon UV 18w 60cm per costruire un bromografo. Ho usato uno Starter da 220 V. Potreste inviarmi uno schema del circuito perchè non riesco a farli accendere? Abifè Lo schema del circuito dipende dal tipo di starter e di con...
Serigrafia: la normativa per il lavaggio dei telai Volevo sapere cosa prevede la normativa attuale per il lavaggio dei telai. È necessario un depuratore oppure gli inchiostri sono ecocompatibili? Maurizio Gli attuali inchiostri serigrafici, di qualsiasi marca e tipo, non sono ecocompatibili e perci...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia