Domande e consigli sull’utilizzo degli inchiostri all’acqua in serigrafia

inchiostro all'acqua per serigrafia

I colori Modatex hanno la stessa plasticità dei Texprint Mono? Possono essere stesi a pennello? I colori Modatex sono miscelabili tra loro? Premesso che I colori Modatex polimerizzano a temperatura ambiente, finche è estate va tutto bene, ma quali sono i minimi valori di temperatura ed umidità oltre i quali non è più garantita la corretta catalizzazione? Volendo realizzare degli schizzi di colore casuali agitando il pennello, è possibile utilizzare qualche goccia d’acqua di rubinetto per diluire i Modatex? O bisogna necessariamente utilizzare l’apposito additivo miscelandolo al 4%? il colore avanzato può essere conservato nello stesso barattolo del colore non miscelato? O è conveniente conservarlo a parte?

Antonio, Bagheria

I colori per serigrafia possono anche esser usati con mezzi diversi dal telaio (pennelli, spatole…mani), ma si deve tenere conto dello strato non omogeneo depositato e di conseguenza attendere diversi giorni prima della completa asciugatura; questo influisce anche sui lavaggi e tempi definiti o definibili sono assolutamente impossibili da determinare proprio perchè lo spessore dell’inchiostro non è regolato dal filtro del telaio.

I colori con la stessa tipologia e caratteristica di produzione sono miscelabili, salvo diverse indicazioni stabilite dal produttore. Quindi puoi miscelare i Modatex con i Modatex e i Texprint con i Texprint.

Ciò che fa asciugare perfettamente un inchiostro a base acqua e/o a solvente non è il calore, ma il flusso di aria secca che lo colpisce in maniera costante (ecco perchè dico sempre che QUALSIASI inchiostro andrebbe asciugato in forno dedicato) pertanto non serve solo un ambiente caldo, ma e soprattutto con un alto ricambio di aria: deve preoccuparsi di installare un dispositivo che estragga regolarmente l’umidità dal locale e permetta all’aria di rimanere la più “asciutta” possibile.

L’additivo serve solo per aumentare la tenuta ai lavaggi una volta asciugato il colore.
Può diluire con acqua stando attento a non esagerare (più acqua meno inchiostro, quindi perdita progressiva delle caratteristiche del prodotto). Esistono degli additivi per la diluizione, usando quelli le proprietà dell’inchiostro rimangono pressochè inalterate.

Consiglio sempre di non aggiungere al barattolo originale il prodotto usato: la perdita di acqua e solvente modifica la configurazione dell’inchiostro e compromette la corretta ripetitibilità delle tinte (meno acqua color più denso). Prelevi la quantità necessarie e conservi eventualmente il prodotto avanzato in un barattolo a parte.

Angelo

COMMENTA E CONDIVIDI

Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi?

SCRIVI QUA

Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati?

PARTECIPA AL FORUM

Vorrei farvi delle domande sugli inchiostri da serigrafia: possono essere utilizzati per dipingere a mano su tessuto, con pennello o...

Quali sono gli inchiostri migliori da usare per un evento di serigrafia dal vivo su t-shirt? Ragionandoci credo che gli...

Vorrei specializzarmi nella stampa su carta con inchiostri base acqua, però nelle ultime stampe sto avendo qualche problema. L'inchiostro che...

Da poco ho fondato un piccolo marchio di abbigliamento (per ora magliette felpe e cappellini) producendo tramite terzi un centinaio...

Riscontro troppi problemi sulla stampa con colori all'acqua. Ho provato tre o quattro tipi di inchiostri base acqua e asciugatura...

Mi è successo di riscontrare dei problemi sulla tenuta al lavaggio di alcune t-shirt stampate con inchiostro Texprint ad acqua...

Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei...

Ho acquistato da voi l'inchiostro Texprint Mono per serigrafia. Il problema è che, soltanto dopo due stampe, le altre cominciano...

Stampo da poco magliette utilizzando colori ad acqua e vorrei sapere, avendo letto che il bianco da parecchi problemi se...