Aprire un laboratorio di serigrafia. Caratteristiche e attrezzature base

Aprire un laboratorio di serigrafia. Caratteristiche e attrezzature base
Sto scrivendo il business plan per aprire un laboratorio di serigrafia manuale a Berlino. Potreste dirmi quali caratteristiche fisiche dovrebbe avere il laboratorio e quali strumenti e macchinari dovrei inizialmente comprare per avviare l’attività? Il mio obiettivo è inoltre quello di realizzare prodotti eco-friendly.

Federica, Assemini

Dal punto di vista pratico e operativo un laboratorio serigrafico funzionale dovrebbe avere una superficie non inferiore a 40 metri quadrati; dovrebbe essere facilmente accessibile per il carico e lo scarico di attrezzature e merci; dovrebbe essere luminoso. Un open space si organizza molto più facilmente rispetto a un’area con tramezze.

Naturalmente, in base ai regolamenti locali, le prescrizioni potranno essere più dettagliate.
Per esempio in Italia è fatto assoluto divieto di immettere sostanze inquinanti negli scarichi della fogna; perciò, per poter sviluppare i telai, occorre dotarsi di un impianto di lavaggio a circuito chiuso, con possibilità di depurare, raccogliere e smaltire i liquidi utilizzati.

Per quanto riguarda le attrezzature le occorre sicuramente un banco serigrafico manuale, che potrà essere del tipo a un colore, per stampe su fogli, oppure una giostra a più colori, per stampa su t-shirt e abbigliamento in genere.
A questo proposito la invito a guardare con attenzione le nostre Giostre Modulari Vastex Entry Level.
Si tratta di macchine precise, poco ingombranti, in grado di crescere gradatamente con l’acquisto degli upgrade, proprio perché modulari.
Le occorre sicuramente un essiccatoio a piani alzabili a libro, dove posare ciò che è stato appena stampato, in attesa di essiccazione naturale o di cottura.
Le occorre una termopressa, attrezzo versatile dalle innumerevoli applicazioni.

Per l’incisione dei telai potrà scegliere un espositore UV, dai più piccoli ed economici, che pure funzionano benissimo, ai più grandi e sofisticati.
Dovrà anche prevedere lo spazio per una vasca di lavaggio telai con annesso piccolo impianto di depurazione, se la legge ve lo impone.

Per quanto riguarda gli inchiostri, allo stato attuale dell’arte i meno nocivi sono quelli a base acqua.
Questi inchiostri possono essere applicati sui tessuti naturali , su carta e cartoncino, su legno.
L’industria di vari paesi sta lavorando agli inchiostri plastisol pvc free, ma non abbiamo ancora testato prodotti veramente soddisfacenti. Pensiamo comunque che entro 12 mesi si vedranno progressi notevoli.
Per la stampa su materiali sintetici, come le plastiche di vario genere o su metallo e ceramica sono d’obbligo gli inchiostri a base solvente.

La gamma Quasar, da noi commercializzata, è classificata “Toys”, e perciò a bassissima nocività.

 

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Ecco gli accorgimenti per colorare a pennello una tshirt stampata in serigrafia Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei utilizzarlo con il pennello a mano sopra le magliette (dopo aver stampato le grafiche fatte con il telaio), per avere dei dettagl...
Il consiglio per costruirsi in casa un bromografo con i Neon UV Ho acquistato un set di 4 neon UV 18w 60cm per costruire un bromografo. Ho usato uno Starter da 220 V. Potreste inviarmi uno schema del circuito perchè non riesco a farli accendere? Abifè Lo schema del circuito dipende dal tipo di starter e di con...
Alcuni chiarimenti sul Kit per incidere i telai Vorrei avere alcune informazioni sull'articolo "Neon UV per incisione telai. Kit di 6 Pezzi" Il Kit comprende anche i cavi per collegarli? Che attacco hanno? Sono lunghi di 65 cm o 120 cm? Samuele I "neon UV per incisione telai - kit di 6 pezzi" c...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia