Tampografia e stampa della pellicola. Il metodo migliore

Tampografia e stampa della pellicola. Il metodo migliore
Stampo in tampografia e vorrei sapere se la qualità di una pellicola creata con il KIT ESCO IN PELLICOLA ed una pellicola creata con una fotounità, è la stessa o c’è differenza. E tra una pellicola creata con una laser con i fogli bimattati e il kit “ESCO IN PELLICOLA”, qual è la differenza?

Andrea, Pavia

La qualità delle pellicole generate da una fotounità sono insuperabili in quanto a risoluzione e resistenza meccanica. Ma sono pochissimi ormai i laboratori dotati di fotounità, in quanto il procedimento ha costi di gestione non più sostenibili.

L’alternativa in grado di competere qualitativamente con la fotounità è la stampante inkjet che stampa in bianco e nero su film dedicato. Perciò esattamente ciò che proponiamo nel kit “Esco in Pellicola”.

Il terzo sistema, costituito da stampante laser e poliestere bimattato, offre una qualità molto inferiore, sia per definizione di stampa, sia per coprenza del toner nero. E’ un sistema sconsigliabile per chi deve produrre cliché tampografici.

Posso dirle che altre aziende specializzate in stampa tampografica su formati veramente piccoli (quadranti di orologi) hanno adottato una stampante inkjet con film dedicato, ottenendo risultati ampiamente soddisfacenti.
Naturalmente, in caso di acquisto di stampante inkjet, siamo in grado di indicarle il settaggio più appropriato per ottenere la migliore qualità sul film trasparente.
Oltre a minimi accorgimenti per non rovinare la pellicola durante l’esposizione del cliché.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Se il cliché tampografico presenta alcuni dossi che rovinano la stampa Le chiedo un informazione sui clichés tampografici. È possibile che sul cliché, una volta effettuata la pulizia con l'alcol, si accentuino dei leggeri "dossi" che al passaggio della tazza si sporcano, rovinando poi le mie lavorazioni ? Il mio probl...
Tampografia: quali inchiostri usare per personalizzare le penne? Quale dei vostri inchiostri per tampografia mi consigliate per personalizzare penne? Sono colori pronti all'uso? Luca Per la stampa su penne in plastica (di solito si tratta di pvc) va bene un inchiostro tampografico monocomponente come il 4-PAD. ...
Come stampare sulle stanghette degli occhiali senza più problemi Con la macchina tampografica manuale è possibile stampare sulle stanghette degli occhiali e sulle lenti? Luigi La possibilità di stampare in tampografia sulle stanghette e sulle lenti degli occhiali dipende essenzialmente dalla compatibilità dell'i...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

,

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia