Metodi per stampa serigrafica di immagini a colori

Buongiorno
quando creo un’immagine con photoshop o illustrator, ho una vastissima quantità di colori, volevo chiedervi, quando devo stampare come faccio ad avere gli stessi colori? C’è una macchina per la miscelazione? Oppure ogni colore ha un suo codice e di conseguenza un barattolo per ogni colore? Scusi ma è una domanda che mi faccio da molto….
Grazie ancora buona giornata

Antonio, Verona

Per stampare immagini a colori , a seconda dei casi, si adottano due diversi metodi: la quadricromia e i colori coprenti. Con il primo metodo, attraverso la separazione dei colori, effettuata con Photoshop, si generano le quattro pellicole di quadricromia, con cui si incidono i telai del giallo, del cyan, del magenta e del nero. La stampa in sequenza di questi colori determina tutti i colori dell’immagine di partenza. In sintesi: per stampare in quadricromia occorrono i quatro colori base della quadricromia: giallo, cyan, magenta, nero. Con i colori coprenti, invece, si utilizzano tanti colori di scatola quanti sono i colori da ottenere. L’impianto stampa, ottenuto spesso con Illustrator, deve avere caratteristiche conseguenti. In sintesi, con i colori coprenti, se l’immagine finale è a sette colori, dovrò effettuare sette distinte passate con i sette colori di scatola. Naturalmente non ha senso chiedersi quale dei due metodi sia il migliore: danno risultati diversi per immagini di tipo diverso. Il secondo, in generale, dà risultati con tonalità più accese, in quanto gli inchiostri che si utilizzzano sono coprenti; ma si usa per disegni a colori dai contorni definiti e senza sfumature cromatiche.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Ecco gli accorgimenti per colorare a pennello una tshirt stampata in serigrafia Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei utilizzarlo con il pennello a mano sopra le magliette (dopo aver stampato le grafiche fatte con il telaio), per avere dei dettagl...
I consigli per preparare le pellicole per serigrafia in casa Sono un "elettronico" e realizzo in proprio i circuiti stampati con il metodo della fotoincisione. Mi trovo a dover stampare dei master su supporto trasparente. La stampa con raggi UV avviene in positivo pertanto il disegno deve avere la parte in ner...
Le lamine tengono al lavaggio a secco? Le lamine tengono al lavaggio a secco? Luca Le lamine tengono al lavaggio a secco nel senso che la colla che le trattiene al tessuto non si stacca. Tuttavia occorre considerare che la superficie della lamina è molto delicata: infatti, se lavata in...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia