Allestire un piccolo laboratorio di serigrafia con poco (spazio e denaro)

aprire un laboratorio di serigrafia 2

Vorrei avviare una piccola serigrafia artigianale, sono giovane e con poco danaro (ahimè!) e vorrei qualche consiglio su come partire al meglio coi miei pochi mezzi economici e poco spazio a disposizione.
Vorrei consigli sul luogo da trasformare in studio: oltre ad espositore e banco necessito di qualcos’altro? È indispensabile avere un rubinetto o un tubo per pulire i telai?
Il posto che ho trovato è un sotterraneo, non ho accesso alla rete idrica ed è piccolino (3x3m circa), vorrei capire se può essere quello giusto. Vorrei stampare a due colori su carta e su t-shirt per iniziare.

Giorgio

Un locale di 3×3 metri è sufficiente per organizzare un piccolo laboratorio di serigrafia con un solo addetto, ma sicuramente non è adatto a grandi produzioni.
Il motivo è che in 9 metri quadri riusciamo a disporre gli attrezzi come banco, espositore, piccola vasca di lavaggio, scaffale per i prodotti chimici eventuale termopressa per asciugare, ma non resta molto posto per il materiale da stampare in arrivo, in partenza e in lavorazione.

Un locale di 3×3 metri è sufficiente per organizzare un piccolo laboratorio di serigrafia con un solo addetto, ma sicuramente non è adatto a grandi produzioni.

Il fatto che il suo locale non abbia rete idrica e sistema di scarico suggerisce di dividere le lavorazioni in due parti distinte, da effettuare in due locali diversi:
– pre-stampa (computer grafica, uscita in pellicola, esposizione telaio e sviluppo telaio);
– stampa vera e propria.

In ogni caso è molto opportuno, per semplicità di lavorazione, che la preparazione del telaio e l’esposizione avvengano in prossimità della vasca di sviluppo.

La stampa su carta e su t-shirt consente di non utilizzare inchiostri a base solvente, ma solo a base acqua o Plastisol.
In questo modo diventa meno importante la ventilazione del locale.
Per la carta in particolare si possono usare inchiostri biologici assolutamente innocui che eliminano i problemi connessi alla sicurezza.


REGISTRATI E CREA LA TUA PERSONALE GUIDA ALLA SERIGRAFIA

  • Aggiungi più informazioni

  • Aggiungi il tuo logo o una tua foto. Max 1MB
  • Scrivi una breve presentazione della tua attività. Il più possibile inedita.
  • Inserisci qui l'indirizzo della tua attività
  • Indica quali sono i settori della tua attività, puoi selezionare più di un settore
  •  

Perchè Registrarsi?

  • Salva gli articoli che ti interessano
  • Consultali quando ne hai bisogno
  • Ricevi la nostra newsletter i con consigli per chi stampa
  • Scarica un Ebook con le storie dei serigrafi italiani
  • Ottieni il 5% di sconto su tutti i nostri prodotti

COMMENTA E CONDIVIDI

Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi?

SCRIVI QUA

Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati?

PARTECIPA AL FORUM

Volevo sapere quanto tempo possa durare l'emulsione asciutta su un telaio (se non viene fatta subito l'impressione del telaio). La...

Volevo sapere per un maggiore spessore della stampa oltre a utilizzare un inchiostro serigloss (più coprente da voi comprato) ho...

Sono alla ricerca di un locale per avviare una piccola serigrafia. Il locale, per essere a norma, ha bisogno di...

Volevo sapere cosa prevede la normativa attuale per il lavaggio dei telai. È necessario un depuratore oppure gli inchiostri sono...

Stampo con colori ad acqua e telai da 55 fili, per ora ho sempre fatto a 1 colore, ora ho...

Stiamo allestendo un piccolo laboratorio artigianale per serigrafare magliette e shopping bag in cotone. L'obiettivo è quello di riuscire ad...

Quali sono gli inchiostri migliori da usare per un evento di serigrafia dal vivo su t-shirt? Ragionandoci credo che gli...

Vorrei specializzarmi nella stampa su carta con inchiostri base acqua, però nelle ultime stampe sto avendo qualche problema. L'inchiostro che...

Ho acquistato un set di 4 neon UV 18w 60cm per costruire un bromografo. Ho usato uno Starter da 220...