Tecnica della corrosione per la stampa su t-shirt

salve, ho visto che avete i colori a corrosione. vi chiedo cirtesemente se abbiate una scheda tecnica o se possiate spiegarmi il loro funzionamento, ne ho sentito parlare e vorrei sperimentarli. volevo piu’ che altro sapere se necessitano di forno oppure no. colgo l’occasione per porvi un altra domanda: solitamente utilizzo i vs colori texprint mono ad acqua. ho visto che ora avete un nuovo tipo di colore ad acqua, bicomponente che non necessita di passaggio in forno. e’ migliore del texprint?

uantom

Le mando al più presto la scheda tecnica del prodotto “Texprint corrosione”. In generale, la corrosione si fa sui tessuti tinti in modo “corrodibile”: sono tessuti cotone o misto cotone.

Il prodotto consiste in una base  incolore, a cui si aggiunge al momento dell’uso la polvere corrodente, nelleproporzini dovute, e, se si desidera, il colorante concentrato. Poi si stampa come un normale inchiostro. La cottura in forno provoca lo sbiancamento del colore del tessuto e la sua pigmentazione con il nuovo colore. Non è possibile usare il prodotto senza il forno o, quantomeno, senza una sorgente di calore a 150°C . Qualcuno usa la pistola termica: il procedimento è possibile ma è lungo e poco controllabile.

 

Il nuovo colore a base acqua, il Modatex, asciuga a temperatura ambiente esattamente come il Texprint Mono. Abbiamo verificato che, se usato correttamente, è più resistente ai lavaggi e dura di più nel barattolo, senza degradare. Il Texprint Mono, per contro, ha una discreta tenuta anche su tessuti a lui (almeno in teoria) non adatti, come certi sintetici; dove il Modatex, invece, non ha affatto tenuta; il Modatex sviluppa tutta la sua adesione sui supporti per cui è stato progettato: cotone e misto cotone.

REGISTRATI E CREA LA TUA PERSONALE GUIDA ALLA SERIGRAFIA

  • Aggiungi più informazioni

  • Aggiungi il tuo logo o una tua foto. Max 1MB
  • Scrivi una breve presentazione della tua attività. Il più possibile inedita.
  • Inserisci qui l'indirizzo della tua attività
  • Indica quali sono i settori della tua attività, puoi selezionare più di un settore
  •  

Perchè Registrarsi?

  • Salva gli articoli che ti interessano
  • Consultali quando ne hai bisogno
  • Ricevi la nostra newsletter i con consigli per chi stampa
  • Scarica un Ebook con le storie dei serigrafi italiani
  • Ottieni il 5% di sconto su tutti i nostri prodotti

COMMENTA E CONDIVIDI

Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi?

SCRIVI QUA

Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati?

PARTECIPA AL FORUM

Un inchiostro a base acqua adatto alla stampa serigrafica su un giubbotto di jeans è l'Aquatech. La linea di inchiostri...

Si ha la sensazione gommosa quando si stampa con Inchiostro Plastisol a basso numero di fili: così facendo lo spessore...

Esistono due soli colori (oro e argento) per la tecnica Scratch Off? E occorre una stampante particolare per stampare gli...

Scrivo per chiederle alcuni consigli sulla stampa sulla seta di cotone. Questa stoffa servirà per confezionare dei cuscini. Qual è...

Mi è successo di riscontrare dei problemi sulla tenuta al lavaggio di alcune t-shirt stampate con inchiostro Texprint ad acqua...

Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei...

Le lamine tengono al lavaggio a secco? Luca Le lamine tengono al lavaggio a secco nel senso che la colla...

Sono un artigiano alle prime armi, dovrei stampare su tessuto tipo raso lucido alcuni disegni con soggetti diversi. Alcuni sono...

Ho problemi con gli inchiostri, i telai li ho incisi perfettamente, ma quando vado a stendere le vernici sulla maglia,...