Consigli di stampa fuori contatto in serigrafia

buongiorno
vorrei farle alcune domande che mi sono posto durante i miei primi esperimenti di stampa serigrafica.
qual’è la distanza cui si deve trovare il telaio dalla stoffa quando passo l’inchiostro con la racla?
io uso inchiostro ad acqua, va forse diluito con qualche prodotto? perchè ho notato che il colore trova difficoltà a passare nei fori del telaio
grazie

Matteo, ascoli piceno

Il “fuori contatto”, obbligatorio quando si stampa sulla maggior parte dei materiali, è mediamente di 1-1,5 mm. Dipende anche dalle dimensioni del quadro: per grandi telai, a meno che non si stampi con macchina dotata di liftomat, si tende ad aumentare il fuori contatto. Per quanto riguarda la stampa su tessuto, specie se l’inchiostro è a base acquosa e se il tessuto è molto assorbente, per ottenere una buona coprenza si cerca di depositare grandi quantità di inchiostro; in questi casi il fuori contatto può essere addirittura eliminato: il telaio si appoggia direttamnte sulla stoffa. Per quanto riguarda la chiusura delle maglie del telaio, usando inchiostri ad acqua il problema è tipico: l’inchiostro Texprint, che noi commercializziamo, può essere stampato con telai massimo 77 fili/cm, ma il tessuto standard è il 55 fili/cm; per alcuni colori, come il bianco, il problema è ancora più evidente. Se l’inchiostro è troppo denso, e se si stampa con macchina manuale, si può diluire leggermente con acqua. Tenga presente che l’inchiostro ad acqua non deve asciugare mai sulle maglie, pena la perdita del telaio. Nel caso del Texprint, che ha già un’essiccazione sufficientemente lenta, può usare in minima percentuale il ritardante gel, che ritarda l’essiccazione senza modificare la viscosità dell’inchiostro.

REGISTRATI E CREA LA TUA PERSONALE GUIDA ALLA SERIGRAFIA

  • Aggiungi più informazioni

  • Aggiungi il tuo logo o una tua foto. Max 1MB
  • Scrivi una breve presentazione della tua attività. Il più possibile inedita.
  • Inserisci qui l'indirizzo della tua attività
  • Indica quali sono i settori della tua attività, puoi selezionare più di un settore
  •  

Perchè Registrarsi?

  • Salva gli articoli che ti interessano
  • Consultali quando ne hai bisogno
  • Ricevi la nostra newsletter i con consigli per chi stampa
  • Scarica un Ebook con le storie dei serigrafi italiani
  • Ottieni il 5% di sconto su tutti i nostri prodotti

COMMENTA E CONDIVIDI

Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi?

SCRIVI QUA

Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati?

PARTECIPA AL FORUM

Gli inchiostri per serigrafia non dovrebbero stare in locali con temperature estreme, troppo calde o troppo fredde: la condizione di...

Si ha la sensazione gommosa quando si stampa con Inchiostro Plastisol a basso numero di fili: così facendo lo spessore...

Vorrei farvi delle domande sugli inchiostri da serigrafia: possono essere utilizzati per dipingere a mano su tessuto, con pennello o...

Quali sono gli inchiostri migliori da usare per un evento di serigrafia dal vivo su t-shirt? Ragionandoci credo che gli...

Vorrei specializzarmi nella stampa su carta con inchiostri base acqua, però nelle ultime stampe sto avendo qualche problema. L'inchiostro che...

Scrivo per chiederle alcuni consigli sulla stampa sulla seta di cotone. Questa stoffa servirà per confezionare dei cuscini. Qual è...

Da poco ho fondato un piccolo marchio di abbigliamento (per ora magliette felpe e cappellini) producendo tramite terzi un centinaio...

Riscontro troppi problemi sulla stampa con colori all'acqua. Ho provato tre o quattro tipi di inchiostri base acqua e asciugatura...

Mi è successo di riscontrare dei problemi sulla tenuta al lavaggio di alcune t-shirt stampate con inchiostro Texprint ad acqua...