Usare correttamente la pressa per polimerizzare il Plastisol

termopressa manuale per transfer e serigrafia

Come sottolineo sempre, il forno per i plastisol è indispensabile, ma il tuo ragionamento è giusto dal punto di vista economico, quindi è possibile utilizzare anche la pressa.

Si usa però in questo modo: o si da un’ aciugatura preventiva con un phon industriale per poi fissare il plastisol come si deve sotto pressa usando questo accorgimento:

Mediante l’apposita manopola posta sulla testa della pressa si regola l’altezza della piastra superiore, a leva abbassata, in modo che la sua distanza dalla stampa sia di 2-3 mm, senza schacciarla.

Una volta abbassata la leva completamente, questa azione attiva il timer. La piastra superiore scalda la stampa senza toccarla e questo ci evita di frapporre il foglio di carta da forno tra piastra e stampa fresca.

Per ottenere una buona polimerizzazione si consiglia di impostare una temperatura di 190°C e un tempo di 90 secondi.

Effettuando dei test di lavaggio potrà essere possibile ridurre il tempo fino a 60 secondi.

Non bisogna pressare la stampa da bagnata (piastra a contatto) perchè si rovinerebbe tutto soprattutto stampando con depositi consistenti di inchiostri chiari su fondi scuri.

Per pressarla successivamente a contatto (dopo una prima asciugatura) si utilizza un foglio di poliestere per transfer o, molto più economico, della carta da forno (la trovi nei supermecati anche a prezzi bassi se non di marca): in questo modo si evita di sporcare la piastra e contaminare i lavori successivi: si stacca a freddo per ottenere una stampa consistente e brillante, a caldo per avere una mano più morbida e meno coprente.

Angelo Barzaghi

 

REGISTRATI E CREA LA TUA PERSONALE GUIDA ALLA SERIGRAFIA

  • Aggiungi più informazioni

  • Aggiungi il tuo logo o una tua foto. Max 1MB
  • Scrivi una breve presentazione della tua attività. Il più possibile inedita.
  • Inserisci qui l'indirizzo della tua attività
  • Indica quali sono i settori della tua attività, puoi selezionare più di un settore
  •  

Perchè Registrarsi?

  • Salva gli articoli che ti interessano
  • Consultali quando ne hai bisogno
  • Ricevi la nostra newsletter i con consigli per chi stampa
  • Scarica un Ebook con le storie dei serigrafi italiani
  • Ottieni il 5% di sconto su tutti i nostri prodotti

COMMENTA E CONDIVIDI

Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi?

SCRIVI QUA

Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati?

PARTECIPA AL FORUM

Si ha la sensazione gommosa quando si stampa con Inchiostro Plastisol a basso numero di fili: così facendo lo spessore...

Abbiamo ricevuto una lamentela da parte di un nostro cliente sulla tenuta ai lavaggi di una fornitura di t-shirt con...

Ho effettuato delle stampe con inchiostro Plast PF ma dopo un paio di lavaggi la vernice si è staccata. È...

Quali sono gli inchiostri migliori da usare per un evento di serigrafia dal vivo su t-shirt? Ragionandoci credo che gli...

Da poco ho fondato un piccolo marchio di abbigliamento (per ora magliette felpe e cappellini) producendo tramite terzi un centinaio...

Riscontro troppi problemi sulla stampa con colori all'acqua. Ho provato tre o quattro tipi di inchiostri base acqua e asciugatura...

Devo stampare un disegno che prevede una striscia orizzontale di colore rosso e una scritta sopra di essa in bianco,...

Vorrei aprire un laboratorio per la stampa su ceramica di foto per tombe e loculi. Quali sono le tecniche di stampa...

Vorrei sapere se esistono dei Plastisol ultra soft e se li vendete sul vostro sito. Ho stampato molto con Texprint...