Come asciugare gli inchiostri per serigrafia

inchiostri all'acqua per serigrafia
Vorrei sapere se è indispensabile la lampada led per asciugare gli inchiostri oppure se è possibile fare lo stesso con l’aiuto di asciugatori a pistola, stampare ed essiccare in tempi brevi.

Mattia, Napoli

Gli inchiostri a base solvente e alcuni inchiostri a base acqua induriscono a temperatura ambiente.
Il calore serve soltanto eventualmente per abbreviare il tempo di essiccazione.
Invece il plastisol indurisce e diventa resistente all’acqua solo se è portato alla temperatura di 160°C.
Se ciò non avviene rimane perennemente allo stato fluido.

Per ottenere l’indurimento esistono vari metodi, più o meno pratici, più o meno economici. Di regola i metodi più economici sono anche i meno pratici.

La pistola ad aria calda: in teoria funziona, ma in pratica non è possibile conoscere la temperatura a cui scalda l’inchiostro e il tempo di applicazione del calore su ogni area della stampa. La sconsiglio “caldamente”, se non per asciugare parzialmente l’inchiostro tra la stesa di un colore e il successivo.

La cappa flash: consente di gestire il tempo di riscaldamento e, se ci aiutiamo con un termometro istantaneo IR, anche la temperatura che raggiunge l’inchiostro. I modelli a pannello radiante sono i più adatti per questo impiego; non ha il pregio dell’economicità.

La termopressa: consente di controllare con precisione sia il tempo, sia la temperatura; è l’attrezzo con il miglior rapporto qualità/prezzo. Inoltre può essere usata anche per altre applicazioni, come il trasferimento a caldo. E’ uno strumento economico e molto versatile.

Il forno: è in assoluto la migliore soluzione, in quanto nato proprio per questa applicazione. Quelli moderni hanno un basso consumo energetico (1600 WATT) e costano meno di 2000 Euro.

REGISTRATI E CREA LA TUA PERSONALE GUIDA ALLA SERIGRAFIA

  • Aggiungi più informazioni

  • Aggiungi il tuo logo o una tua foto. Max 1MB
  • Scrivi una breve presentazione della tua attività. Il più possibile inedita.
  • Inserisci qui l'indirizzo della tua attività
  • Indica quali sono i settori della tua attività, puoi selezionare più di un settore
  •  

Perchè Registrarsi?

  • Salva gli articoli che ti interessano
  • Consultali quando ne hai bisogno
  • Ricevi la nostra newsletter i con consigli per chi stampa
  • Scarica un Ebook con le storie dei serigrafi italiani
  • Ottieni il 5% di sconto su tutti i nostri prodotti

COMMENTA E CONDIVIDI

Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi?

SCRIVI QUA

Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati?

PARTECIPA AL FORUM

Si ha la sensazione gommosa quando si stampa con Inchiostro Plastisol a basso numero di fili: così facendo lo spessore...

Volevo sapere quanto tempo possa durare l'emulsione asciutta su un telaio (se non viene fatta subito l'impressione del telaio). La...

Volevo sapere per un maggiore spessore della stampa oltre a utilizzare un inchiostro serigloss (più coprente da voi comprato) ho...

Abbiamo ricevuto una lamentela da parte di un nostro cliente sulla tenuta ai lavaggi di una fornitura di t-shirt con...

Stampo con colori ad acqua e telai da 55 fili, per ora ho sempre fatto a 1 colore, ora ho...

Ho effettuato delle stampe con inchiostro Plast PF ma dopo un paio di lavaggi la vernice si è staccata. È...

Quali sono gli inchiostri migliori da usare per un evento di serigrafia dal vivo su t-shirt? Ragionandoci credo che gli...

Vorrei specializzarmi nella stampa su carta con inchiostri base acqua, però nelle ultime stampe sto avendo qualche problema. L'inchiostro che...

Da poco ho fondato un piccolo marchio di abbigliamento (per ora magliette felpe e cappellini) producendo tramite terzi un centinaio...