Il processo di corrosione nella stampa serigrafica

buona sera vorrei sapere il procedimento per usare il corrodente e che risultati otterro’ perche posseggo solo il corrodente e penso che serva qualche altro materiale per usarlo .grazie mille

gianmario, latina

Non so di quale corrodente lei sia in possesso, e non so se questo è compatibile coon prodotti di altre linee; le illustro comunque il funzionamento della linea corrosione Texprint, da noi commercializzata.

Il procedimento a corrosione si può effettuare solo su tessuti con tinta “corrodibile”.  Per effettuarlo occorre: il Texprint Discharge Base; il Texprint Discharge Corrodente (analogo forse a quello in suo possesso; solo se si vuole, del colorante concentrato per ink a base acqua.

Al momento dell’utilizzo si aggiunge alla Base il 5% in peso di Corrodente e, solo se si desidera, il 5% di pigmento concentrato del colore che si deisdera ottenere. Naturlamente, se si ddidera ottenere il colore bianco naturale del tessuto, non si aggiunge alcun pigmento.

Si stampa come un normale ink serigrafico, a 55 fili, quindi si polimerizza per 2-3 minuti a 150°C.  Il  corrodente reagisce al calore e scolora il tessuto, che acquista una colorazione naturale o, in presenza di pigmento, del colore del pigmento stesso. La colorazione è in ogni caso molto pastellata a effetto vintage.

Qualche volta, se si desidera stampare evitando sulla stoffa lo spessore del fondino, si usa la corrosione, schiarendo così il tessuto senza necessità di un colore di fondo. Trova la linea corrosione sul nostro sito alla pagina https://www.cplfabbrika.com/epoxery-bicomponente-quasar.html

REGISTRATI E CREA LA TUA PERSONALE GUIDA ALLA SERIGRAFIA

  • Aggiungi più informazioni

  • Aggiungi il tuo logo o una tua foto. Max 1MB
  • Scrivi una breve presentazione della tua attività. Il più possibile inedita.
  • Inserisci qui l'indirizzo della tua attività
  • Indica quali sono i settori della tua attività, puoi selezionare più di un settore
  •  

Perchè Registrarsi?

  • Salva gli articoli che ti interessano
  • Consultali quando ne hai bisogno
  • Ricevi la nostra newsletter i con consigli per chi stampa
  • Scarica un Ebook con le storie dei serigrafi italiani
  • Ottieni il 5% di sconto su tutti i nostri prodotti

COMMENTA E CONDIVIDI

Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi?

SCRIVI QUA

Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati?

PARTECIPA AL FORUM

Un inchiostro a base acqua adatto alla stampa serigrafica su un giubbotto di jeans è l'Aquatech. La linea di inchiostri...

Si ha la sensazione gommosa quando si stampa con Inchiostro Plastisol a basso numero di fili: così facendo lo spessore...

Esistono due soli colori (oro e argento) per la tecnica Scratch Off? E occorre una stampante particolare per stampare gli...

Scrivo per chiederle alcuni consigli sulla stampa sulla seta di cotone. Questa stoffa servirà per confezionare dei cuscini. Qual è...

Mi è successo di riscontrare dei problemi sulla tenuta al lavaggio di alcune t-shirt stampate con inchiostro Texprint ad acqua...

Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei...

Le lamine tengono al lavaggio a secco? Luca Le lamine tengono al lavaggio a secco nel senso che la colla...

Sono un artigiano alle prime armi, dovrei stampare su tessuto tipo raso lucido alcuni disegni con soggetti diversi. Alcuni sono...

Ho problemi con gli inchiostri, i telai li ho incisi perfettamente, ma quando vado a stendere le vernici sulla maglia,...