Che differenza c’è tra diluenti e solventi per inchiostri serigrafici?

differenza tra dilenti e solventi serigrafia

Occorre distinguere tra “solventi” e “diluenti”.

I primi, come il Solvente Pulizia Telai 51, o Solvente Pulizia Telai 52, servono esclusivamente a pulire il telaio dall’inchiostro, dopo la stampa. La loro composizione, infatti, fa sì che il solvente distrugga le molecole di inchiostro e lo renda removibile.
I solventi, perciò, non vanno assolutamente usati per diluire l’inchiostro, in altre parole per “allungarlo”: lo rovinerebbero.

I “diluenti”, invece, come il “Diluente Normale 15” o il “Diluente Lento 23“, non servono per pulire il telaio dall’inchiostro, ma sono adatti a diluire l’inchiostro, solo se occorre, per renderlo più fluido.

I solventi, perciò, non vanno assolutamente usati per diluire l’inchiostro, in altre parole per “allungarlo”: lo rovinerebbero.

Vanno bene entrambi i prodotti per aprire le maglie del telaio, se l’inchiostro le ha otturate; ma occorre fare attenzione che il Solvente, usato per questa funzione, non vada a inquinare l’inchiostro.

In questi casi è conveniente usare il prodotto specifico “Aprimaglia Spray“, che ha il vantaggio di evaporare in tempi molto rapidi. Si spruzza sul lato inferiore del telaio e successivamente si fanno 3-4 stampe a vuoto, su carta, per riportare il telaio a regime.

REGISTRATI E CREA LA TUA PERSONALE GUIDA ALLA SERIGRAFIA

  • Aggiungi più informazioni

  • Aggiungi il tuo logo o una tua foto. Max 1MB
  • Scrivi una breve presentazione della tua attività. Il più possibile inedita.
  • Inserisci qui l'indirizzo della tua attività
  • Indica quali sono i settori della tua attività, puoi selezionare più di un settore
  •  

Perchè Registrarsi?

  • Salva gli articoli che ti interessano
  • Consultali quando ne hai bisogno
  • Ricevi la nostra newsletter i con consigli per chi stampa
  • Scarica un Ebook con le storie dei serigrafi italiani
  • Ottieni il 5% di sconto su tutti i nostri prodotti

COMMENTA E CONDIVIDI

Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi?

SCRIVI QUA

Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati?

PARTECIPA AL FORUM

Come ottenere la…

Il polipropilene è un materiale di stampa molto difficile, a causa della sua tensione superficiale molto bassa. L'inchiostro adatto al...

Come posso stampare…

Per stampare in serigrafia su sacchetti di cotone l'attrezzo adeguato è il banco manuale Silver Start Up attrezzato con una...

Il colore adatto…

Dovrei stampare in serigrafia del cotone certificato per alimenti, per l'esattezza sacchetti per riso. C'è un colore idoneo? Paolo Naturalmente...

La carta transfer…

Dovrei stampare immagini su bottiglie in ceramica, con stampante laser a colori e senza termopressa, ma cuocendo in forno. Che carta...

L'inchiostro serigrafico che aderisce meglio al dacron è il Nyloflex. Può essere necessario, quando si utilizzano altre tecniche di stampa,...

Quale è la…

Nel mondo della serigrafia la stampa UV si fa con inchiostri UV di vario colore, per ottenere qualsiasi tipo di...

Come si realizza…

La soluzione al problema è piuttosto semplice: è sufficiente comporre un inchiostro che contenga polvere luminescente. Per consigliare la base...

Solitamente gli inchiostri ad acqua richiedono telai con una filatura non maggiore di 77 fili, ma dipende dall'inchiostro. La filatura...

Un inchiostro adatto alla stampa sui leggins è il plastisol, additivato con Additivo E che è un elasticizzante. Il tessuto dei...