Scuole per la formazione di stampatori di tessuti in Italia

Gentile Sign. Ratto, mi chiamo Tiziana Petruzzelli e lavoro per un progetto di orientamento e di formazione per i giovani. Collaboro con un giornale, il Corriere dell’Università e del lavoro, che si occupa di tematiche legate al mondo scuola-universitario. Spero di non disturbarla. Ma mi piacerebbe rivolgerle alcune domande: cosa si fa a diventare uno stampatore di tessuti? quali sono le sue competenze? e le sue mansioni? esiste un percorso formativo specifico? Quali possono essere professioni affini? Abbiamo ricevuto alcune domande da un nostro lettore e vorrebbe rispondere adeguatamente. Spero possa travare il tempo per rispondermi. La ringrazio in anticipo per quanto potrà fare e per la sua collaborazione. Cordialmente. dott.ssa Tiziana Petruzzelli

Tiziana, roma

Le trasmetto volentieri le  informazioni che sono riuscito a reperire. Si tratta di istituti per designers e stampatori di tessuti che, interpellati da lei, potranno essere più precisi (per quanto riguarda i percorsi formativi e i titoli di studio).

La maggiore concentrazione di scuole di questo tipo si trova nel comasco che, per tradizione, accoglie l’industria tessile.

A Como esiste la scuola “Setificio”, attenta al settore chimico- tintoria e al disegno di tessuti. A Cantù si trova l’Istituto Statale d’Arte che, molto probabilmente, prevede la decorazione su tessuto.

A Busto Arsizio il Liceo Facchinetti si occupa di chimica applicata e di procedimenti di stampa su tessuto.

In altra zona e precisamente a Trento l’Istituto Artigianelli, dei preti Pavoniani, si occupa di stampa offeset e di stampa serigrafica, anche nel settore tessile.

Spero di esserle stato utile e la saluto cordialmente.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Serigrafia. Se l’inchiostro ad acqua non tiene sulle maglie Mi è successo di riscontrare dei problemi sulla tenuta al lavaggio di alcune t-shirt stampate con inchiostro Texprint ad acqua di colore bianco (su base scura). Ho riscontrato il problema solo su alcuni pezzi in modo casuale, quindi fatico a capire q...
Ecco gli accorgimenti per colorare a pennello una tshirt stampata in serigrafia Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei utilizzarlo con il pennello a mano sopra le magliette (dopo aver stampato le grafiche fatte con il telaio), per avere dei dettagl...
Le lamine tengono al lavaggio a secco? Le lamine tengono al lavaggio a secco? Luca Le lamine tengono al lavaggio a secco nel senso che la colla che le trattiene al tessuto non si stacca. Tuttavia occorre considerare che la superficie della lamina è molto delicata: infatti, se lavata in...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia