Come decorare il vetro con la serigrafia

decorare il vetro con la serigrafia
Sono un artigiano che lavora il vetro piano (vetrate artistiche e decorazione su vetro e vetrofusione). Vorrei usare la serigrafia su vetro.
Per il momento avrei bisogno per stampe non più grandi di un foglio A4 ed invece per quanto riguarda i colori avrei già smalti in polvere per alte e basse temperature. Penso quindi che mi servirà un medium oleoso per miscelare il colore. Vorrei una buona definizione delle stampe e non saprei proprio che trama scegliere per i telai.
Potreste consigliarmi cosa potrei acquistare per provare la serigrafia su vetro?

Stefano

Gli inchiostri serigrafici per il vetro che trattiamo abitualmente non possono esserle utili, in quanto sono bicomponenti e cuociono a bassa temperatura (150°C), perciò senza fondersi nel vetro.

Non abbiamo leganti oleosi neutri in cui lei possa disperdere in sospensione le sue polveri di vetro, o meglio ne abbiamo più di uno, ma non è sperimentato il loro comportamento quando vengono scaldati a temperature elevate, in quanto sono leganti neutri da usare per altri scopi.
Se mi invia il suo indirizzo possiamo inviarle una minima campionatura, per effettuare un test il cui esito può essere interessante anche per noi.

Circa il numero di fili del telaio serigrafico, questo dipende dalla granulometria delle sue polveri. Generalmente si usano telai a 34 fili/cm o, se le polveri lo consentono, anche 55 fili /cm.
Per una stampa di formato A4 si consiglia un telaio di dimensioni esterne 42×52 cm.
Tra i servizi della nostra azienda c’è la fornitura di telai serigrafici già incisi, da file del cliente, e pronti per essere utilizzati.

Le segnalo, anche se sicuramente lei già lo conosce, un altro interessante metodo di decorazione del vetro, che utilizza i telai serigrafici.
Consiste nel posare il telaio inciso con il decoro sul vetro, distanziato di circa 1 mm per mezzo di rondelle.
Si posa la polvere di vetro all’interno del telaio, come fosse un inchiostro, e la si fa passare attraverso il telaio mediante una spatola rigida. La polvere si posa sul vetro e determina il disegno.
Minore è la distanza tra telaio e vetro, maggiore sarà la nitidezza del disegno ottenuto. Poi si cuoce normalmente.

COMMENTA E CONDIVIDI

Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi?

SCRIVI QUA

Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati?

PARTECIPA AL FORUM

Vorrei personalizzare cuscini da mare e tagliandi porta assicurazione. Bisogna usare un inchiostro a base solvente? Esiste un catalizzatore per...

Vorrei aprire un laboratorio per la stampa su ceramica di foto per tombe e loculi. Quali sono le tecniche di stampa...

Per stampare il poliestere uso Texilon ma tende a sbiadire. C'è un altro inchiostro che possa sostituirlo? Franca, Avellino L'uso...

Volevo realizzare delle scritte colorate su due copertoni di bicicletta. La serigrafia può essere una soluzione? Roberto, Cinisello Balsamo Questo è...

Dovrei stampare su mdf laccato bianco  e vorrei sapere se fosse possibile farlo e con quali attrezzature e con quale...

Scrivo perché non riesco a trovare un inchiostro che mi dia una buona adesione su pannelli di polietilene. Questi pannelli...

Vorrei realizzare stampe su feltro di lana di pecora fatto a mano. Per stampare, utilizzo dei timbri in legno, piombo...

Buonasera, volevo un paio di informazioni su due prodotti che ho visto sul vostro sito: Forno Vastex D-100 e Lampada...

Vi scrivo perché abbiamo il seguente problema: quando rigeneriamo i telai da 120 fili, capita che si rompano spesso e...