Transfer serigrafico o digitale? Differenze e attrezzatura

Transfer serigrafico o digitale? Differenze e attrezzatura


Qual è la differenza tra il transfer, la serigrafia, e la stampa digitale.
Per iniziare a stampare almeno a due colori, quale è la tecnica più economica?
Scusate per le tante domande, e grazie.
cordiali saluti

Luca

Con il transfer serigrafico, eseguibile con due attrezzi (un banco manuale a un colore e una termopressa) è possibile ottenere stampe a uno o più colori e trasferirle su t-shirt.

Il procedimento del transfer serigrafico, illustrato in modo chiarissimo nel dvd didattico di Angelo Barzaghi, produce stampe serigrafiche, quindi resistenti ai lavaggi, ed è adatto a tutte quelle situazioni in cui il numero di stampe con il medesimo soggetto è piuttosto elevato.

In alternativa esiste il transfer digitale, che richiede una stampante laser o ink jet, un plotter da taglio, una termopressa. Le stampe così ottenute sono meno resistenti ai lavaggi, ma il sistema si rivela economico quando il numero di stampe è modesto, o perfino limitato a un solo esemplare.

Il materiale di trasferimento, su cui si stampa, è:
carta siliconata per il transfer serigrafico
carta transfer laser, o ink jet, per tessuti chiari o per tessuti scuri, nel caso del transfer digitale.

Utilizzando carte transfer laser autoscontornanti è possibile fare a meno del plotter da taglio. Ma il costo delle carte transfer laser autoscontornanti è superiore a quello delle carte transfer laser normali.

Il transfer si può eseguire su qualsiasi materiale, naturale o sintetico, che resiste alla temperatura di 160-165°C. E’ questa, infatti, la temperatura del trasferimento.

In base a quanto scritto, è difficile stabilire quale sia la tecnica più economica: dipende dalle caratteristiche della stampa e dalle quantità.

E’ sicuramente più economica, però, l’attrezzatura per ottenere i transfer serigrafici
.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Un buon metodo per stampare su superfici a sfera Sono uno studente universitario studio presso la facoltà di design. Volevo chiedere quale fosse la tecnica migliore per stampare su una superficie di legno curva concava del diametro di circa 70 cm, una porzione di sfera. Riccardo Il suo non è un p...
La tecnica per stampare su soldatini e minifigures Volevo creare degli adesivi o trasfer con tematica militare da applicare ai busti delle minifigures della Lego. Secondo lei come posso fare per creare le divise e poi applicarle sul torso della minifigura? Massimiliano Per personalizzare piccoli og...
Fumi fastidiosi durante il transfer. Dipende dalla carta? Vorrei sapere se i fumi sviluppati durante la stampa con carta transfer sono tossici. La utilizzo in una piccola stampa e sento sempre un fastidio alla gola. Federica, Nola Di norma le carte transfer riscaldate non emettono fumi. E...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

,

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia