Ottenere una stampa morbida con inchiostri Fai da Te a base acqua

Ottenere una stampa morbida con inchiostri Fai da Te a base acqua

Stampo con i classici colori a base d’acqua già pronti, ma siccome stampo su tessuti come il cotone e lino e faccio oggetti per la casa (tipo canovacci, tovaglioli cuscini ecc.) sto riscontrando che comunque il colore non è morbidissimo, anche dopo vari lavaggi. Un canovaccio per asciugare i piatti deve essere morbido! A me servono dei colori morbidissimi tipo quelli che si usano per l’abbigliamento dove il colore penetra dentro il tessuto e non si sente la stampa sopra. I colori da mescolare “fai da te” possono fare al caso mio?

Monika

Di norma gli inchiostri acrilici a base acqua sono piuttosto rigidi e, se stampati con telaio a pochi fili, depositano uno spessore relativamente alto, che si avverte sotto le dita.

Esiste però la base neutra Texprint Base Extra Soft Per Supporti Chiari che è un’eccezione alla regola: infatti questa base, da colorare con i Texptint Coloranti Concentrati, si può stampare anche a 90 fili e deposita uno strato sottile e impalpabile.
Poiché l’inchiostro così generato non è coprente, si può utilizzare solo su stoffe bianche o comunque chiare.

La base è piuttosto liquida, perciò si deve stampare con bassissima pressione sulla racla, piuttosto effettuando più passate rapide in successione.
Come indicato nella scheda tecnica, questo inchiostro non è autopolimerizzante, e va obbligatoriamente scaldato per farlo indurire e tenere ai lavaggi.
L’operazione, in mancanza di forno o di termopressa, si può effettuare con un comune ferro da stiro.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Ecco gli accorgimenti per colorare a pennello una tshirt stampata in serigrafia Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei utilizzarlo con il pennello a mano sopra le magliette (dopo aver stampato le grafiche fatte con il telaio), per avere dei dettagl...
Il consiglio per costruirsi in casa un bromografo con i Neon UV Ho acquistato un set di 4 neon UV 18w 60cm per costruire un bromografo. Ho usato uno Starter da 220 V. Potreste inviarmi uno schema del circuito perchè non riesco a farli accendere? Abifè Lo schema del circuito dipende dal tipo di starter e di con...
Alcuni chiarimenti sul Kit per incidere i telai Vorrei avere alcune informazioni sull'articolo "Neon UV per incisione telai. Kit di 6 Pezzi" Il Kit comprende anche i cavi per collegarli? Che attacco hanno? Sono lunghi di 65 cm o 120 cm? Samuele I "neon UV per incisione telai - kit di 6 pezzi" c...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia