Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Come scegliere i fili del telaio serigrafico
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Come evitare che l’inchiostro ad acqua asciughi sul telaio
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Come preparare il telaio per l’incisione
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Daniel Tummolillo I segreti della mia Serigrafia d’Arte
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Calcolare il tempo di esposizione del telaio
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Come scegliere l’inchiostro giusto in serigrafia

I tempi di esposizione di un telaio serigrafico con luce alogena

tempi di esposizione telaio serigrafia

Ho una luce alogena da 500W e ho utilizzato l’emulsione a Diazo Screen Sol RM Blu. Qual è il tempo giusto di esposizione e la distanza del telaio?

Nicola

Premetto che la luce alogena da 500 W (luce bianca) non è la sorgente di illuminazione più adatta per una gelatina al diazo, quale la Screen Sol RM blu.

Infatti tutte le gelatine al diazo sono sensibili alla luce UV, e pochissimo alla luce bianca.
Con la luce bianca occorre utilizzare una gelatina rapida, senza diazo, sensibile alla luce bianca, come la gelatina QLT.

Fatte questa premesse, ipotizzando un telaio a 55 fili e una distanza di mt 1,5 tra lampada e telaio, consiglierei di provare con un’esposizione di 25 minuti: in base al risultato ottenuto potrà successivamente tarare meglio il tempo.

In base al risultato ottenuto potrà successivamente tarare meglio il tempo.

Consiglio anche, nel caso di luce bianca e gelatina al diazo, di esporre alla luce del sole, per circa 20 minuti, il telaio dopo che è stato esposto e sviluppato: così facendo la gelatina potrà indurire in modo corretto. Le emissioni solari, infatti, sono ricche di frequenze UV.

REGISTRATI E CREA LA TUA PERSONALE GUIDA ALLA SERIGRAFIA

  • Aggiungi più informazioni

  • Aggiungi il tuo logo o una tua foto. Max 1MB
  • Scrivi una breve presentazione della tua attività. Il più possibile inedita.
  • Inserisci qui l'indirizzo della tua attività
  • Indica quali sono i settori della tua attività, puoi selezionare più di un settore
  •  

Perchè Registrarsi?

  • Salva gli articoli che ti interessano
  • Consultali quando ne hai bisogno
  • Ricevi la nostra newsletter i con consigli per chi stampa
  • Scarica un Ebook con le storie dei serigrafi italiani
  • Ottieni il 5% di sconto su tutti i nostri prodotti

COMMENTA E CONDIVIDI

Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi?

SCRIVI QUA

Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati?

PARTECIPA AL FORUM

Volevo sapere se è possibile stampare in serigrafia delle grafiche su magliette che non siano solo sul petto o sulla...

L'inchiostro serigrafico che aderisce al poliestere è il Nyloflex. Per renderlo utilizzabile con aerografo occorre diminuirne la viscosità, aggiungendo il...

Esiste un inchiostro…

L'inchiostro per cotone che asciuga anche a temperatura ambiente è il Texprint Mono. Poiché ha tendenza ad asciugare rapidamente sul...

Gli inchiostri a base acqua si diluiscono esclusivamente con acqua e mai con diluente. L'aggiunta di diluente provoca reazioni chimiche...

Come si ottiene…

L'effetto rigonfiato/spugnoso si può ottenere a scelta con questi prodotti: - Modatex del colore preferito con aggiunta di max 30%...

Quale è un…

Gli inchiostri serigrafici adatti alla stampa su legno naturale sono: - Serimat, a base solvente  - Texprint Mono, a base...

Il sole è una sorgente luminosa perfetta, perché le sue onde luminose sono molto ricche di frequenze UV. E, come...

In quale materiale…

Gli autoadesivi per auto sono generalmente in pvc. Sono rifrangenti solo se la loro superficie è stata trattata con materiale...

Le opzioni per avere un effetto luminescente sono: - Il plastisol luminescente. È pronto all’uso, ma è effettivamente costoso. Un...