Aprire laboratorio di stampa artigianale magliette e poster

Vorrei iniziare a serigrafare sia magliette che carta (poster e locandine), sono alle prime armi e vorrei acquistare un laboratorio per fare delle stampe per conto mio. Cosa mi consigliate di acquistare? Quali telai? A quanti fili? Per quanto riguarda gli inchiostri vorrei usare i più ecologici possibili, vorrei avere anche indicazioni circa lo smaltimento degli stessi e i componenti. In definitiva vorrei capire cosa al momento mi conviene acquistare per non avere un laboratorio sovradimensionato ma gestibile facilmente, visto che sarebbero i miei primi passi in questa tecnica. Grazie mille.

Giulia, Udine

Sul nostro sito, alla pagina https://www.cplfabbrika.com/laboratori.html, si possono vedere esempi di mini laboratori veramente essenziali e poco ingombranti: circa 2 metri quadrati.  Per quanto riguarda il banco di stampa: con un banco manuale per t-shirt si può stampare anche su carta, mentre non vale il contrario; altra considerazione importante: il formato massimo stampabile della locandina o del foglio dipende dalle dimensioni della tavoletta di stampa e dalla misura massima del telaio che trova posto tra i bracci portatelai. A titolo di esempio: il nostro Banco Manuale  T-Shirt 1 Colore, che trova alla pagina https://www.cplfabbrika.com/banchi-manuali.html, consente di stampare un formato massimo di 40×50 cm; il nostro Banco Manuale T-Shirt Professional, che trova di seguito sulla stessa pagina, consente invece di stampare un formato max di 50×60 cm; oltre, naturalmente, alle t-shirt.

Passiamo ai telai: in linea di massima per stampare un disegno A4 su t-shirt con inchiostro a base acqua Modatex si utilizzano telai formato 42×52 cm tesati a 55 fili.

Invece per stampare su carta si possono utilizzare, a seconda delle caratteristiche del disegno , telai da 43 fili a 90-100 fili, utilizzando inchiostri vinilici a base solvente, come il nostro Serimat. Trova gli ink Modatex alla pagina https://www.cplfabbrika.com/modatex-quasar-1-kg.html e i Serimat alla pagina https://www.cplfabbrika.com/serimat-quasar.html

Oggi tutti i produttori di inchiostri e in special modo la Quasar, che noi commercializziamo, tende a immettere sul mercato prodotti il meno possibile pericolosi per la salute e per l’ambiente.  Anche gli inchiostri a base solvente Serimat, per esempio, sono classificati “Toys”, quindi adatti a stampare oggetti dedicati all’infanzia. Di tutti gli inchiostri che commercializziamo possiamo produrre, oltre alle solite schede tecniche, anche le schede tossicologiche.

Circa lo smaltimento dei rifiuti (delle confezioni vuote e degli stracci utilizzati per pulire i telai) la legge ha regole molto precise. Ogni tipologia di rifiuto ha una sua classificazione e i rifiuti devono essere consegnati ad un’azienda di smaltimento, con compilazione di apposito registro. Questo vale per qualsiasi soggetto tratti queste sostanze, azienda o privato.  Un’associazione di categoria locale potrà essere più precisa per quanto riguarda le informazioni. Mi rendo conto che un privato, che usa modiche quantità di queste sostanze, si trova a decidere in base alla propria coscienza e sensibilità.

Poiché lei evidentemente desidera avere un’informazione di base per quanro riguarda la serigrafia, le segnalo alcune opportunità:

– Leggere il Manuale Pratico di Serigrafia, che spiega il processo serigrafico dall’a alla z in modo pratico e chiaro: lo trova alla pagina https://www.cplfabbrika.com/libri-e-ebook.html

– Frequentare il forum di CPL Fabbrika, per potersi coonfrontare con neofiti che hanno problemi comuni e con esperti del settore

– Iscriversi a un corso base che organizziamo con  Accademia Serirgafica: trova il calendario alla pagina https://www.cplfabbrika.com/corsi-pratici-di-serigrafia-in-italia.html

– Oltre, naturalmente, a porre altre domande tecniche al sottoscritto: le risponderò molto volentieri.

REGISTRATI E CREA LA TUA PERSONALE GUIDA ALLA SERIGRAFIA

  • Aggiungi più informazioni

  • Aggiungi il tuo logo o una tua foto. Max 1MB
  • Scrivi una breve presentazione della tua attività. Il più possibile inedita.
  • Inserisci qui l'indirizzo della tua attività
  • Indica quali sono i settori della tua attività, puoi selezionare più di un settore
  •  

Perchè Registrarsi?

  • Salva gli articoli che ti interessano
  • Consultali quando ne hai bisogno
  • Ricevi la nostra newsletter i con consigli per chi stampa
  • Scarica un Ebook con le storie dei serigrafi italiani
  • Ottieni il 5% di sconto su tutti i nostri prodotti

COMMENTA E CONDIVIDI

Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi?

SCRIVI QUA

Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati?

PARTECIPA AL FORUM

Sono alle prime armi in materia di serigrafia e varie tecniche di personalizzazione. Vorrei capire quali strumenti utilizzare, senza fare...

Sono alla ricerca di un locale per avviare una piccola serigrafia. Il locale, per essere a norma, ha bisogno di...

Volevo sapere cosa prevede la normativa attuale per il lavaggio dei telai. È necessario un depuratore oppure gli inchiostri sono...

Stiamo allestendo un piccolo laboratorio artigianale per serigrafare magliette e shopping bag in cotone. L'obiettivo è quello di riuscire ad...

Ho acquistato un set di 4 neon UV 18w 60cm per costruire un bromografo. Ho usato uno Starter da 220...

Abbiamo un dubbio sullo smaltimento della carta sporca di inchiostri serigrafici. Noi già smaltiamo con una ditta specializzata rifiuti liquidi,...

La pompa di ricircolo mette in ricircolo solo il solvente o anche l'acqua con cui si è rigenerato il telo?...

Quali sono le misure di sicurezza ai fini della salvaguardia della salute che devono usare coloro che si occupano della...

Vorrei sapere se per aprire un'attività di stampa t-shirt è necessario avere permessi particolari. Ho letto sul vostro sito che,...