Stendere inchiostri serigrafici a mano su pellami. E’ possibile?

Stendere inchiostri serigrafici a mano su pellami. E’ possibile?

Salve, sono capitata per caso sul Vostro sito tramite una domanda sull’uso di pittura serigrafica per tessuti, da fare a pennello. Ho provato a cercare il mio dubbio in qualche altra parte del forum ma non ci sono riuscita, mi scuso se la domanda è già stata posta. Mi serve di sapere se è possibile usare, sempre a mano con pennello, gli inchiostri serigrafici per pellami. Ho letto che quelli specifici per pelle hanno bisogno di diluenti e non sono a base d’acqua. Possono essere usati comunque come un comune colore che asciughi tranquillamente all’aria, o devo rinunciare all’idea? Grazie per l’attenzione e complimenti per il Vostro lavoro. Ho messo la pagina nei miei preferiti.

Rossella, Bari

Grazie per i complimenti, che fanno sempre un certo piacere: ce la mettiamo tutta e siamo contenti se gli utenti se ne accorgono.

Veniamo al quesito tecnico:
alcuni nostri clienti usano normalmente gli inchiostri serigrafici a base acqua per decorare a pennello tessuti in cotone; si limitano a diluirli con acqua, fino a che questi diventano lavorabili a pennello.

Con l’inchiostro a base solvente Nyloflex, che aderisce bene alla pelle naturale, non abbiamo riscontri diretti, ma ritengo sia valido lo stesso principio. Deve essere sufficiente allungare l’inchiostro con il diluente lento 290.23 quanto basta per renderlo lavorabile a pennello. L’odore dei due prodotti (Nyloflex e diluente) non è insopportabile, ma per esposizioni prolungate si può indossare una maschera con filtri ai carboni attivi, in vendita dal ferramenta.

Il diluente lento, anziché normale, rallenta l’essiccazione dell’inchiostro sul pennello.
L’inchiostro Nyloflex asciuga e indurisce a temperatura ambiente, senza bisogno di forno.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Tre consigli per un corretto utilizzo dell’inchiostro a base solvente per serigrafia Devo acquistare una tipologia di colore per l'utilizzo su superficie di alluminio verniciate a polveri e cotte successivamente in forno. L'inchiostro a base solvente Epoxery può fare al caso mio? Inoltre ho bisogno anche di un prodotto per lavare ...
Tutto ciò che ti serve per personalizzare racchette da beach tennis Vorrei personalizzare (con loghi e disegni) delle racchette da beach tennis in legno. Vorrei sapere qual è la miglior tecnica per farlo e quali sono le vernici e le attrezzature necessarie. Fabrizio, Torino Se il numero di stampe per ogni disegno è...
Un buon metodo per fare aderire gli inchiostri a solvente per serigrafia Vorrei personalizzare cuscini da mare e tagliandi porta assicurazione. Bisogna usare un inchiostro a base solvente? Esiste un catalizzatore per aumentare l'adesione? Ho fatto una prova e, una volta stampato in serigrafia con inchiostro vinilico, d...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia