Trucchi e tecniche per stampare in serigrafia con inchiostri ad acqua

Trucchi e tecniche per stampare in serigrafia con inchiostri ad acqua

Devo stampare una ventina di magliette color verde militare e vorrei sapere se il colore Texprint Mono Giallo è abbastanza coprente.

Avrei anche bisogno di sapere se il Texprint Ritardante Gel è indicato per questo tipo di colore.

Infine, vorrei un consiglio per la pulizia del telaio dalla vernice ad acqua: provando a lavare via l’inchiostro con un getto delicato di acqua fredda, si è rovinata anche l’emulsione rendendo il telaio inutilizzabile. Che metodo devo quindi utilizzare per pulire il telaio serigrafico dall’inchiostro ad acqua?

Elena

Rispondo nell’ordine alle sue domande:
– Il colore giallo, di qualunque tipo e marca, è moderatamente coprente.
Per ottenere un buon effetto brillante su fondo colorato è necessario effettuare due stampate successive: si fanno due passaggi di racla, si alza il telaio, si asciuga parzialmente con asciugacapelli o cappa, si abbassa il telaio, si fanno altri due passaggi di racla. In questo modo l’effetto finale sarà soddisfacente.

– Il Texprint Ritardante è perfettamente compatibile con il Texprint Mono ma attenzione: è utile ma non fa miracoli; per evitare che l’inchiostro asciughi all’interno delle maglie del telaio occorre anche usare la racla con una precisa tecnica: nel movimento di ritorno della racla si spinge l’inchiostro senza premere la racla, in modo da lasciare sull’area occupata dal disegno uno strato di inchiostro spesso 2-3 mm. Questo strato rallenta molto l’essiccazione all’interno delle maglie.

– È corretto lavare l’inchiostro a base acqua con l’acqua. Se la gelatina si scioglie (benché la Plus 7000 sia una emulsione resistente all’acqua) significa che la luce non l’ha sufficientemente indurita. Non so se lei incide i telai usando luce bianca oppure luce UV.
Se lei incide con luce bianca il motivo è chiaro: la gelatina non è sufficientemente indurita. Dopo avere sviluppato il telaio lo metta ad asciugare alla luce del sole per una mezz’ora: riceverà il sufficiente quantitativo di emissioni UV per indurire a dovere.

– Se l’inchiostro rimasto sul telaio è parzialmente indurito la sola acqua non è più sufficiente: occorre utilizzare il Solvente Pulizia Telai 52.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Ecco gli accorgimenti per colorare a pennello una tshirt stampata in serigrafia Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei utilizzarlo con il pennello a mano sopra le magliette (dopo aver stampato le grafiche fatte con il telaio), per avere dei dettagl...
Serigrafia. 5 Consigli per stampare con inchiostri ad acqua quando fa caldo Ho acquistato da voi l'inchiostro Texprint Mono per serigrafia. Il problema è che, soltanto dopo due stampe, le altre cominciano ad uscire sbiadite, il colore si secca sul telaio: ha qualche consiglio? Ho ipotizzato che il colore si secchi per il t...
3 risposte sul riutilizzo dei telai per serigrafia Ho comprato da voi un telaio per serigrafia da poco che sino ad ora utilizzato in laboratorio all'università. Il mio telaio è di dimensioni 65x80 a 90 fili. Mi chiedevo se fossero possibili queste cose: - si può impressionare il telaio, comprando ...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

, , ,

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia