Inchiostro ad acqua Texprint Mono. Alcune caratteristiche

Inchiostro ad acqua Texprint Mono. Alcune caratteristiche

Buongiorno, noi utilizziamo da anni il texilac mono a freddo della Manoukian e volevo sapere se il Vs. Texprint mono ha le stesse caratteristiche e se eventualmente ha bisogno di un catalizzatore, inoltre il bianco da noi utilizzato è copertissimo. La ringrazio e La saluto cordialmente.

Giovanni, Olbia

Il Texprint Mono, come il Texilac, è un inchiostro acrilico a base acqua in grado di asciugare e indurire a temperatura ambiente, senza necessità di catalizzatori.

La sostanziale differenza del Texprint rispetto al Texilac, è che la tendenza del Texilac ad asciugare rapidamente sul telaio, creando problemi e intoppi nella fase di stampa, nel Texprint Mono è molto meno accentuata: il Texprint si mantiene fresco sul telaio più a lungo. In più , se si desidera, si può aggiungere all’inchiostro fino al 4% di Texprint Gel Ritardante, che allunga ulteriormente i tempi di essiccazione.

Il fatto che il ritardante sia in gel, dà il vantaggio che aggiungendolo all’inchiostro non si modifica la viscosità di quest’ultimo. E’ ben sapere che il ritardante, oltre che sul telaio, dilata i tempi di asciugatura delle stampe. Che, quindi, saranno pronte a resistere ai lavaggi, dopo i canonici 5 giorni dell’inchiostro privo di additivi.

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

Serigrafia. Se l’inchiostro ad acqua non tiene sulle maglie Mi è successo di riscontrare dei problemi sulla tenuta al lavaggio di alcune t-shirt stampate con inchiostro Texprint ad acqua di colore bianco (su base scura). Ho riscontrato il problema solo su alcuni pezzi in modo casuale, quindi fatico a capire q...
Ecco gli accorgimenti per colorare a pennello una tshirt stampata in serigrafia Ho stampato alcune Tshirt con  un colore bianco o nero, Texprint. Se prendessi un altro colore (rosso, verde ecc) potrei utilizzarlo con il pennello a mano sopra le magliette (dopo aver stampato le grafiche fatte con il telaio), per avere dei dettagl...
Il consiglio per costruirsi in casa un bromografo con i Neon UV Ho acquistato un set di 4 neon UV 18w 60cm per costruire un bromografo. Ho usato uno Starter da 220 V. Potreste inviarmi uno schema del circuito perchè non riesco a farli accendere? Abifè Lo schema del circuito dipende dal tipo di starter e di con...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia