Come usare il calcolatore d’esposizione

come calcolare il tempo d'esposizione di un telaio

Potrebbe darmi maggiori informazioni su come funziona il calcolatore d’esposizione?
Potrei usarlo per calcolare i tempi di esposizione col sole, una volta stabiliti i tempi esatti con un bromografo?

Antonella

Il calcolatore di esposizione è un o strumento molto semplice da utilizzare nella pratica, ma è un po’ più complesso spiegarne il funzionamento.
Consiste in una pellicola divisa in 5 diverse zone con diverse tonalità di grigio, e quindi di filtratura della luce.
Ogni zona è contraddistinta da un numero, che non è altro che un fattore moltiplicativo: zona 1, zona 0,7, zona 0,5, zona 0,33, zona 0,25.

Si usa così:
si appoggia il calcolatore sul telaio emulsionato, come fosse un disegno da riprodurre, e si espone per un tempo doppio rispetto a quello che supponiamo possa essere il tempo corretto.
a fine esposizione si toglie il calcolatore e si sviluppa normalmente il telaio.
– delle 5 zone solo una risulterà correttamente esposta. Le altre saranno o troppo esposte, e quindi difficili da sviluppare, oppure troppo poco esposte e quindi l’emulsione tenderà a sciogliersi.
leggiamo il numero corrispondente alla zona correttamente sviluppata e moltiplichiamolo per il tempo di esposizione che abbiamo utilizzato.
– il risultato è il corretto tempo di esposizione.

Esempio:
– ritengo che 4 minuti sia un tempo di esposizione corretto
– applico il calcolatore sul telaio ed espongo per 4×2= 8 minuti
– sviluppo e vedo che la zona svilupppata correttamente porta il numero 0,7.
– moltiplico 0,7 per 8 (il tempo di esposizione che ho utilizzato) e ottengo 5,6.
– 5,6, cioè un po’ più di 5 minuti e 30 secondi, è il tempo di esposizione corretto.

Questo attrezzo consente perciò di determinare il tempo di esposizione dei telai con un solo tentativo.
Trattandosi di una pellicola può essere usato un numero indefinito di volte.

Sicuramente può usare il calcolatore di esposizione con il sole, ma il tempo di esposizione che troverà sarà valido solo in quella occasione.
La luce del sole è infatti molto variabile, per tutti i motivi che sappiamo (ora del giorno, stagione, nuvolosità).
Dovrebbe perciò fare un test con il calcolatore ogni volta che ha da sviluppare un telaio.
E sviluppare il telaio sperando che nel frattempo la luce non si sia modificata, magari per il passaggio di una nuvola.

COMMENTA E CONDIVIDI

Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi?

SCRIVI QUA

Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati?

PARTECIPA AL FORUM

Mi sono accorta che impressionando il telaio - utilizzo una lampada a luce alogena da 500w più o meno ad...

Quali sono gli inchiostri migliori da usare per un evento di serigrafia dal vivo su t-shirt? Ragionandoci credo che gli...

Vorrei specializzarmi nella stampa su carta con inchiostri base acqua, però nelle ultime stampe sto avendo qualche problema. L'inchiostro che...

Vorrei avere alcune informazioni sull'articolo "Neon UV per incisione telai. Kit di 6 Pezzi" Il Kit comprende anche i cavi...

Quale emulsione è adatta per incidere il telaio con la luce del sole? Gabriele L'esposizione con luce solare è sicuramente...

Ho una luce alogena da 500W e ho utilizzato l’emulsione a Diazo Screen Sol RM Blu. Qual è il tempo...

Volevo qualche vostro consiglio sui tempi di esposizione dell'emulsione Screen sol RM BLU lo faccio asciugare a temperatura ambiente o...

Volevo sapere la differenza tra telaio inciso ed il telaio emulsionato ed inciso. Ho letto che il telaio inciso dura...

Dopo aver spalmato la gelatina (la QLT) sul telaio e dopo averlo fatto asciugare, l'ho metto per 80 secondi sul bromografo dotato...