Come pulire il telaio da serigrafia dall’inchiostro a solvente. Metodo e Occorrente.

Come pulire il telaio da serigrafia dall’inchiostro a solvente. Metodo e Occorrente.


Volevo sapere come si puliva un telaio usato per stampare carta con serimat perche’ e rimasto tutto molto grasso e non sono riuscito a pulirlo e penso che sia anche da buttare? Ed un altra domanda:ma va diluito il serimat? Grazie mille

Gianmario, Latina

Non so con quale prodotto sia stato rimosso l’inchiostro Serimat, così da diventare tutto grasso.
Il prodotto adatto, che del resto scioglie perfettamente qualsiasi inchiostro, ad esclusione di quelli a base acqua, è il Solvente Pulizia Telai 51.
Se l’inchiostro non ha fatto presa sul telaio, questo non è assolutamente da buttare: è sufficiente pulirlo accuratamente con il Solvente indicato sopra.

Si rimuove con una spatola il grosso dell’inchiostro; quindi si versa all’interno del telaio orizzontale un po’ di solvente e si distribuisce con uno straccio o con carta lavamani, tipo scottex. Si sostituisce una o due volte la carta con altra pulita, fino a che l’area del telaio occupata dal disegno non è totalmente libera, e si controlla che le maglie del telaio siano libere da inchiostro. Si asciuga con altra carta asciutta e si può archiviare il telaio, per la volta successiva.

Il Serimat, come tutti gli inchiostri, viene estratto dal barattolo pronto per essere stampato.Ma, come tutti gli inchiostri a base solvente, con l’uso perde il sovente per evaporazione, e questo deve essere ripristinato per ottenere nuovamente la corretta fluidità.

Si aggiungono allora poche gocce di Diluente 290.15 (normale) o di 290.23 (lento).

Non bisogna, nel modo più assoluto, usare il Solvente 51 per diluire l’inchiostro: questo solvente, infatti, proprio per lo scopo per cui è progettato (pulire i telai) distrugge le molecole dell’inchiostro e lo rende inservibile.

Angelo Barzaghi per CPL Fabbrika

 Hai anche tu una curiosità o una domanda per noi? Scrivi qui >>
 Vuoi condividere la tua esperienza e il tuo lavoro con colleghi e appassionati? Partecipa al Forum >>

Può interessarti anche

3 risposte sul riutilizzo dei telai per serigrafia Ho comprato da voi un telaio per serigrafia da poco che sino ad ora utilizzato in laboratorio all'università. Il mio telaio è di dimensioni 65x80 a 90 fili. Mi chiedevo se fossero possibili queste cose: - si può impressionare il telaio, comprando ...
Tre consigli per un corretto utilizzo dell’inchiostro a base solvente per serigrafia Devo acquistare una tipologia di colore per l'utilizzo su superficie di alluminio verniciate a polveri e cotte successivamente in forno. L'inchiostro a base solvente Epoxery può fare al caso mio? Inoltre ho bisogno anche di un prodotto per lavare ...
Tutto ciò che ti serve per personalizzare racchette da beach tennis Vorrei personalizzare (con loghi e disegni) delle racchette da beach tennis in legno. Vorrei sapere qual è la miglior tecnica per farlo e quali sono le vernici e le attrezzature necessarie. Fabrizio, Torino Se il numero di stampe per ogni disegno è...

COMMENTA E CONDIVIDI

Powered by Facebook Comments

, ,

Vuoi scriverci una domanda?

franco ratto Sono Franco responsabile tecnico di CPL Fabbrika. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche, commerciali e tutte le curiosità sui prodotti.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>


angelo barzaghi Sono Angelo Barzaghi, serigrafo e docente dell'Accademia Serigrafica. Sono a tua disposizione per tutte le domande tecniche sulla serigrafia e sul transfer serigrafico.
Se vuoi scrivermi, clicca qui >>
inizio serigrafia